Windows 7:dall’anno prossimo chiudono i battenti Win 2000 e Xp sp2

windows_logo-300x300Messaggio chiaro da parte di Microsoft: dal 2010 Windows 2000 e Windows Xp fino all’sp2 cesseranno di essere supportati. Upgrade per tutti dunque almeno a Xp sp3. Questo sarà il sistema minimo in attesa della completa riconversione a Vista o ancora meglio a Windows 7.

Il comunicato arriva sia per informare, sia per evitare problemi con licenze e varie. Il 17 febbraio 2010 ricorrerà il decimo anniversario dal rilascio di Windows 2000. Microsoft ha pensato bene quindi, di mandarlo in pensione. In virtù della sua età, questo ambiente di lavoro comincia a non essere più supportato dai nuovi hardware e inoltre appare decisamente superato in termini di possibilità offerte. Ecco perchè dovrà cominciare a sparire dai numerosi ambienti lavorativi in cui ancora si trova. Stessa sorte per il suo successore Xp.

Il gigante di Redmond ha fatto sapere comunque che non intende “forzare” più utenti possibili al passaggio a Windows 7, ma vuole cessare i supporti fino a Xp sp2 sia per questioni temporali, sia per questioni tecniche. Ecco perchè il messaggio è upgrade almeno a Xp con service pack 3. Per chi vuole cambiare pc non bisogna fare pazzie economiche. I problemi casomai, possono sorgere con le licenze, ma per chi utilizzerà service pack 3 di Xp non ci saranno problemi. Intanto è stato ritirato il family pack di Windows 7 che è andato letteralmente a ruba.

Giuseppe Greco