Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Filippo Graviano smentisce Spatuzza: non conosco Dell’Utri

Filippo Graviano smentisce Spatuzza: non conosco Dell’Utri

marcello_dell_utri_548x345

Si è da poco conclusa la deposizione di Filippo Graviano, il boss di Brancaccio riconosciuto come autore di alcuni tra i più efferati  attentati commessi durante il periodo stragistico italiano. Nel corso del processo d’appelo contro Marcello Dell’Utri, in videoconferenza con il Palazzo di Giustizia di Palermo, Graviano ha sostanzialmente sbugiardato le parole riferite da Gaspare Spatuzza pochi giorni fa a Torino.

Non ho mai detto quelle cose a Spatuzza” ha dichiarato, con riferimento alla deposizione resa dal collaboratore di giustizia che ha raccontato di un colloquio avuto nel carcere di Tolmezzo nel 2004, in cui lo stesso Graviano, stando alle parole di Spatuzza, avrebbe detto: “Se non arriva nulla da dove deve arrivare, possiamo pensare a parlare con i magistrati, ma prima dobbiamo parlarne con mio fratello Giuseppe”.

E alla domanda secca: “Conosce il senatore Dell’Utri?”, Graviano ha prontamente risposto: “No“. “Non ho mai conosciuto il senatore Dell’Utri”. Ed ha poi meglio argomentato Graviano: “Nè direttamente nè indirettamente e quindi non ho mai avuto rapporti con lui”.

“Nel ’94 (periodo in cui, secondo Spatuzza, i Graviano avrebbero avuto contatti con Dell’Utri e Berlusconi, ndr) – ha aggiunto il boss di Brancaccio – non c’era nessuno che doveva farmi promesse, perchè io all’epoca dovevo scontare solo quattro mesi di carcere. Perchè avrei dovuto chiedere aiuto?”.

“E poi il discorso con Spatuzza sarebbe avvenuto nel 2004. Da allora sono passati cinque anni; se avessi voluto consumare una vendetta – ha concluso Graviano – lo avrei già fatto. Ma queste cose mi sono estranee“.

Maria Saporito