Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca L’Aquila, ritardi nelle consegne delle case. Bertolaso denuncia

L’Aquila, ritardi nelle consegne delle case. Bertolaso denuncia

bertolaso01TT

A distanza di oltre 8 mesi dal terremoto che lo scorso aprile ha devastato l’Abruzzo, la ricostruzione sembra procedere all’insegna della lentezza e si registrano i primi sicuri ritardi nelle consegne delle nuove abitazioni. A L’Aquila, il capo della Protezione Civile Guido Bertolaso ha fatto il punto della – non rosea – situazione lasciandosi andare ad un deciso sfogo.

“Mio malgrado, sono costretto ad annunciare che tremila persone non entreranno entro la fine dell’anno nei moduli abitativi provvisori, come invece avevamo annunciato – dichiara Bertolaso – a causa di gravi inadempienze da parte dei sindaci ma anche delle ditte chiamate a realizzarli”. Bertolaso annuncia inoltre che provvederà a rendere noti i nomi delle imprese coinvolte, “colpevoli” del mancato rispetto degli impegni.

Entrando più nel dettaglio: entro il periodo natalizio era stata prevista la consegna di 2000 alloggi, che avrebbero dato un tetto – anche se provvisorio – a circa 5500 persone; saranno effettivamente consegnate solo 1000 case, nelle quali troveranno posto 2400 aquilani. Uscendo dai confini cittadini e prendendo in esame la situazione delle frazioni, si registrano comunque altri ritardi: è stato finora completato il 70% degli alloggi previsti, e altre mille persone – su un totale di 2700 – non riceveranno entro fine anno la loro abitazione provvisoria.

Attualmente, gli sfollati sono ancora circa 18mila, la maggior parte dei quali è ospite di alberghi o case lungo la costa. Secondo quanto annunciato da Bertolaso, il premier Silvio Berlusconi trascorrerà la notte di Natale tra i terremotati nella caserma della Guardia di Finanza di Coppito; chissà se questo basterà a dare ai cittadini abruzzesi l’impressione della vicinanza dello Stato italiano.

Daniele Ciprari