Pakistan, arrestati cinque americani che volevano unirsi ad AlQuaeda

pakistanLe autorità pakistane hanno arrestato ieri cinque giovani americani che avevano intenzione di unirsi alla yihad (la guerra santa) e mantenevano contatti con dei miliziani di AlQuaeda.
I cinque, studenti musulmani di circa vent’anni e originari della Virginia del Nord, furono arrestati nella città di Sargodha, nella provincia di Punjab, 190 km a sudest di Islamabad.
Già da un anno e mezzo la polizia stava investigando ai cinque sospetti, per un possibile vincolo con un gruppo con sede in Pakistan, autore di molti attentati e legato ai talebani di AlQuaeda.
Un’associazione musulmana degli Stati Uniti ha reso noto che sono stati  i genitori dei cinque studenti a denunciarne la sparizione, mostrando un video in cui uno di loro salutava la sua famiglia facendo riferimento al Corano e alla guerra santa.
Annastella Palasciano