Home Spettacolo Capodanno al Colosseo: Venditti celebra la sua “Roma Capoccia”

Capodanno al Colosseo: Venditti celebra la sua “Roma Capoccia”

Venditti

ROMA: Antonello Venditti è pronto a scendere in piazza e a festeggiare il Capodanno con la sua amata Capitale. Un concerto “romanissimo” in una straordinaria cassa di risonanza: i Fori sotto il Colosseo. Antonello, del resto, è un veterano.“Sono quello più abituato di tutti a queste situazioni”: quattro volte il Circo Massimo, il Pincio nell’82, le ville, perfino la valle dei cani a Villa Borghese, e piazza del Popolo nel ’96. «Anche allora era Capodanno» ricorda. E aggiunge: «È un appuntamento affascinante, perché è una festa. Una festa laica. Una vera esplosione di energia tutta dedicata alla musica».
I
l cantautore, storicamente di sinistra, stavolta, è stato convocato dal sindaco Alemanno che di sinistra non è. «Le mie idee sono chiare, ma io sono prima di tutto un romano e voglio cantare per i romani e per tutto il mondo. La politica non c’entra e, poi, ho cantato per tutte le amministrazioni.»
Roma capoccia sarà, naturalmente, la canzone di Mezzanotte. «Anzi la prima che canterò nel nuovo anno. E’ un pezzo che rappresenta passato e futuro di questa città e poi, nei concerti, presentiamo una versione che non c’è in nessun disco ed è il più bell’arrangiamento (…) Stavolta voglio cantare sotto al Colosseo ”Vedo la maestà del Colosseo e la santità del Cuppolone.»

Il concerto sarà un appassionato viaggio attraverso il reportorio di Venditti di ieri e di oggi. In scaletta anche una bellissima canzone, scritta con il grande maestro Morricone, un sogno in musica per descrivere il senso pieno della romanità: unappartenenza viscerale e sentimentale che accoglie i nuovi cittadini e li fa suoi…

Quando ti accarezza/ ti fa suo, ti fa romano/piccola, grande,amara e dolce Roma/ ce’ tutto il mondo/chiuso dentro te”
Giuliana Ricci