Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica Casini apre a Fini contro il Premier

Casini apre a Fini contro il Premier

COSENTINO: CAMERA, AULA NEGA ARRESTO, 360 CONTRO 226

 

 

 

“Io mi auguro che questa partita non si giochi e che Berlusconi risolva i problemi del Paese. Ma se pensa di utilizzare la questione giudiziaria per trasformare la democrazia in una monarchia, attaccando Napolitano e la Consulta, avrà una risposta dura, netta e univoca.”

Così si è espresso Pier Ferdinando Casini, leader dell’Udc, a margine dell’ XI Congresso Nazionale del Movimento Cristiano dei Lavoratori, riferendosi alla possibilità di elezioni anticipate così come paventato dal Premier Berlusconi.

Casini rilancia quindi l’idea di un fronte democratico comune contro Berlusconi, in cui andrebbe a confluire anche l’ex leader di An Gianfranco Fini: potrebbero essere proprio queste le “sorprese” a cui Casini fa riferimento.

Da parte sua Fini, a Stoccolma per la riunione dei Presidenti dei Parlamenti UE, fa sapere di non trovare corretto parlare di politica interna in sede internazionale, senza quindi nè smentire nè confermare le parole di Casini.

Il fronte anti-cavaliere vedrebbe poi coinvolti anche Pd e Italia dei Valori.

Diverse le reazioni nella Maggioranza: per Capezzone si tratta di una presa di posizione “sconcertante”; Bocchino ammette che quella posta da Casini è una questione seria, ma non vede all’orizzonte la possibilità di elezioni anticipate, ipotesi che Gianfranco Rotondi prevede possa esserci solo in caso di sconfitta alle elezioni regionali.

 

Antonio Grassia.