Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Beppe Grillo presenta il ‘Movimento a 5 stelle: “Sconvolgerà la politica”

Beppe Grillo presenta il ‘Movimento a 5 stelle: “Sconvolgerà la politica”

beppe-grillo

“Un movimento che in pochi anni sconvolgerà la politica nazionale”. Una vera è propria dichiarazione dintenti. E con queste parole che Beppe Grillo presenta il suo “Movimento a 5 stelle” nella Caffetteria Umberto della Galleria Umberto I di Napoli. La scelta di un bar come scenario della presentazione non è affatto casuale, ma ha un valore metaforico, per far si che si forniscano candidature corrette e non macchiate.
Quale migliore occasione per listrionico Grillo per fare propaganda a ruota libera, che la presentazione del suo Movimento, anche se a parlare per primo alla platea è il candidato Roberto Fico: “Al di la dell’intento metaforico la scelta di presentarci in un bar aperto a tutti risponde alla precisa volontà di costruire un progetto politico trasparente, aprendoci al confronto del popolo di internet e dell’uomo della strada”. Il ruolo di Grillo? Sarà una sorta di Grande Vecchio che non scenderà direttamente nella disputa perchè “Ho 62 anni e precedenti penali. Voglio dare spazio a chi vuole portare avanti queste 5 stelle, la battaglia sull’acqua pubblica, sull’energia, sull’ambiente e tutto il resto”.
Ma un accenno a Cosentino, fino a qualche giorno fa papabile per la poltrona di governatore della regione Campania, non può certo mancare: “L’arresto di Cosentino richiesto dalla magistratura è stato respinto dalla Camera? È una buona notizia”; attimi di perplessità, luditorio di guarda smarrito, ma poi Grillo affonda e chiarisce il concetto: “Certo che lo è. Perché più si sputtanano più affondano nelle sabbie mobili. Ascoltare i deliri difensivi dei parlamentari a favore di Cosentino è una musica dolce. Parole che sono epitaffi, una marcia funebre per tutti i pregiudicati che ora siedono su quelle poltrone”.
Capitolo PD: il comico ligure riserva sempre parole al fiele a quello che definisce “PDmenoL”; oggi in terra campana non fa differenza, e giù con gli attacchi ai vertici: “Sono vecchi, hanno perso il treno della rete. E hanno ingannato i ragazzi ancora una volta, l’altro giorno al NoBday, con il colore viola. C’erano tanti di quei politici, che ora basta”.
Ma il suo Movimento a che area politica si rifarà? Da dove attingerà i voti? “Io non tolgo niente a nessuno, prendo semplicemente quel ”. Resta da vedere se tutto questo 50% si farà convincere dallofferta populista del comico-agitatore di folle.

Giorgio Piccitto

Comments are closed.