Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Berlusconi: l’aggressore è sotto interrogatorio in Questura

Berlusconi: l’aggressore è sotto interrogatorio in Questura

Sequenza-05_672-458_resize

Massimo Tartaglia, 42 anni, è in questo momento sotto interrogatorio presso la Questura di Milano. Luomo, secondo una prima ricostruzione, avrebbe aggredito il premier sferrandogli un colpo impugnando un oggetto che, secondo i presenti, sarebbe una statuetta del Duomo.

Gli inquirenti hanno fatto sapere che laggressore è incensurato, e il suo unico precedente è legato al ritiro della patente per motivi di viabilità.
Le forze dellordine, inoltre, non hanno riscontrato alcun legame con partiti o movimenti politici; sembra, invece, che luomo abbia problemi psichici e, stando alle ultime informazioni, risieda a Cesano Boscone, in provincia di Milano, dove lavorerebbe nellazienda di famiglia.

Massimo Tartaglia, fino ad oggi sconosciuto alla Digos ed alle forze dellordine in genere, è seguito da circa dieci anni dai medici del Policlinico di Milano per problemi mentali.
Al momento è quindi da escludere qualsiasi movente politico che, al contrario, è stato sbandierato fin dallinizio da esponenti di PdL e Lega, oltre che dallo stesso Di Pietro che, condannando il gesto, ha detto che Berlusconi istiga alla violenza.
Gli agenti della Digos hanno già provveduto a perquisire labitazione delluomo, spiegando inoltre ai cronisti che al momento si esclude che il gesto possa essere legato ad un tentativo di aggressione organizzato.

Il Presidente del Consiglio, trasportato immediatamente allOspedale San Raffaele, è stato sottoposto ad una Tac che, secondo indiscrezioni, ha dato esito negativo.
Il referto ospedaliero parla di copiosa perdita di sangue con lesione lacero-contusa interna ed esterna e due denti lesi, di cui uno superiore fratturato. Berlusconi passerà la notte in ospedale, sotto osservazione dei medici, che hanno prescritto una prognosi di 20 giorni per uninfrazione allosso nasale, legato ad un trauma contusivo importante al massiccio facciale.

E molto scosso, abbattuto e dispiaciuto – ha commentato il primario della struttura – ma sta reagendo con la sua solita tempra.

Mattia Nesti