Facebook, i gruppi riguardo Berlusconi cambiano nome

Questa
Questa

Spam su facebook, in giornata un numero cospicuo di gruppi precedentemente contro Berlusconi si son trasformati ad un tratto Pro!

Se qualcuno si è chiesto cosa fosse successo, vi diamo noi la soluzione. Si crea un gruppo e si cambia il nome come si crede in base alla cronaca. Proprio in relazione al post su Berlusconi e Tartaglia. Questa è la rivoluzione del social network, come tutte le invenzioni armi a doppio taglio.
Oggi effettivamente numerose persone si saranno rese conto di esser divenute Fan di Silvio Berlusconi e tutto ciò perchè?, con facilità si aderisce a questi gruppetti e con la stessa facilità non ci si rende conto che si viene ragirati. Questi sono due esempi:

Il Gruppo “Sosteniamo SILVIO BERLUSCONI contro i FAN di massimo tartaglia” con descrizione “GRAZIE SILVIO!” fino poco tempo fa aveva come nome “Scommetto di poter trovare 1.000.000 di utenti che odiano Silvio Berlusconi” (confermato dalle cache di Google e Bing). http://www.facebook.com/group.php?gid=9069785212
Il Gruppo “Sosteniamo SILVIO BERLUSCONI contro i FAN di massimo tartaglia” con descrizione “PEACE” aveva invece come nome “il NUOVO FACEBOOK fa cagare”. http://www.facebook.com/group.php?gid=26844886242.

Ad ogni modo, mi sembra dovuta una puntualizzazione. Siamo appena entrati nellera dei social network, il che potrebbe sicuramente farci fare un notevole passo riguardo la comunicazione; ma sorge spontanea la domanda che fine ha fatto linformazione con la I maiuscola?. A questa domanda, personalmente rispondo che l uso di Facebook dovrebbe essere ben considerato, perchè essendo sicuramente uno strumento forte comporta un utilizzo ponderato. Troppa facilità di link e post di certo comporta di questi spiacevolissimi disagi. A mio avviso il nostro caro social network riguardo i gruppi deve prendere una posizione, questo è un comportamento scorretto. Io penso senza entrare nel merito, che bisognerebbe aprire le menti e gli occhi. Ai posteri lardua sentenza.

Riccardo Basile