Home Sport Laser contro i giocatori. Multe alle società da parte del giudice sportivo

Laser contro i giocatori. Multe alle società da parte del giudice sportivo

spor_17440167_27110

Pericolosi per la salute dei giocatori e sportivamente scorretti. L’utilizzo dei laser per disturbare i giocatori avversari è prassi già consolidata ma è tornata prepotentemente a fare notizia dopo gli episodi di Cagliari e Bari.

E così il giudice sportivo punisce duramente le società: quindicimila euro di multa alla società cagliaritana, diecimila a quella pugliese. Medesima la motivazione. In entrambi i casi infatti le tifoserie hanno puntato un fascio laser sugli occhi di un giocatore della squadra avversaria, Morgan De Sanctis, portiere del Napoli, e lo juventino Diego, disturbato da un fascio di luce mentre si apprestava a battere un calcio di rigore al San Nicola, rigore poi fallito dal trequartista.

Eppure non si tratta di una novità. Sia in Italia che all’estero le multe alle società per l’utilizzo dei laser da parte delle proprie tifoserie sembrano essere una costante, con sanzioni affatto lievi. Un fenomeno contro cui pare che le società possano fare davvero poco, rimettendosi inutilmente al buon senso delle tifoserie.