Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica Obama e Barroso telefonano a Berlusconi

Obama e Barroso telefonano a Berlusconi

obama_berlusconi

Il presidente degli Stati Uniti d’America ed il presidente della Commissione Ue hanno alzato la cornetta dei loro telefoni per far sentire al presidente del Governo, Silvio Berlusconi, che gli sono vicini. Queste sono le ultime indiscrezioni che sono trapelate nelle ultime ore da Palazzo Chigi.

Stando a quanto è stato reso noto, sembrerebbe che Barack Obama (in foto) oltre a chiedere delle informazioni sulle condizioni di salute del premier italiano, abbia anche espresso la sua solidarietà nei suoi confronti, augurandogli una rapida guarigione, senza dimenticare, inoltre, di ringraziarlo per il contributo italiano in Afghanistan. Sulla stessa scia del presidente degli USA anche il presidente della Commissione Europea, Manuel Barroso, che dopo essersi sincerato sullo stato di salute di Berlusconi, gli ha augurato una pronta guarigione.

Dunque, sembrerebbe che se pur con un po’ di ritardo – l’aggressione è avvenuta nel pomeriggio di domenica scorsa – la solidarietà verso il premier italiano da parte degli “amici sparsi nel mondo” si sia fatta sentire ugualmente.

Tralasciando ora le chiamate di Obama e di Barroso e parlando dell’episodio, che ha avuto luogo il 13 dicembre davanti al Duomo di Milano a conclusione di un comizio, è da sottolineare il fatto che il clima tra maggioranza ed opposizione, dopo l’accaduto, si è scaldato ancora di più.

Dorian Ulisse