Windows 7, gadget gratis e XP mode

windows_7Ormai nel mondo dei pc e della tecnologia è uno degli argomenti più chiaccherati del momento. Critiche ed elogi arrivano alternativamente e man mano che Microsoft riscontra alcuni problemi di rodaggio, lancia nuove possibilità e alternative per il suo nuovo sistema operativo, sette.

Sul sito Live.com, sono disponibili tanti contenuti scaricabili free per gli amanti dei gadget. Questi piccoli abbellimenti del desktop influenzeranno la velocità della macchina, ma ovviamente si rimanda la discrezione a chi utilizza i gadget. Alcuni di essi però, ci permetteranno di velocizzare alcune applicazioni come, ad esempio, tenere sottocchio la velocità della nostra banda e tradurre pagine web in varie lingue. Altri ci faranno ascoltare la radio e i contenuti Rai in internet, mentre altri sono solamente sfondi mobili e piccoli giochini a portata di desktop.

Per avere questi contenuti basterà scaricarli dalla galleria di Microsoft. Apparte queste piccole cose, una delle funzioni che hanno riscontrato più successo ultimamente è la cosiddetta XP mode che permette di virtualizzare Windows Xp direttamente sul nostro computer con sette.

Grazie a Virtual Pc infatti, potremo utilizzare i nostri software per Xp anche per Windows 7. Questa opzione viene incontro alle aziende e agli ambienti professionali in cui si utilizzano i sistemi operativi di Microsoft, sia per determinate esigenze lavorative legate ai software, sia per costituire un ponte di passaggio rapido e trasparente fra Windows XP e 7. Questa possibilità, è offerta a chi possiede la versione  ultimate di 7 e nelle versioni aziendali. Sono sorte alcune difficoltà comunque, nelluso della Xp mode.

E necessario disporre di tecnologia Intel VT o Amd-V, ma cosa più complicata, devono essere attivabili dal bios. Altrimenti, Xp mode è inutilizzabile. Per ovviare a questo problema, la virtualizzazione è possibile grazie allapplicazione VM Lite Xp mode che utilizza la stessa macchina virtuale usata da Microsoft e non impone i vincoli tecnologici di cui abbiamo parlato prima. I risultati sono molto vicini alla soluzione ufficiale.

Giuseppe Greco