Home Spettacolo Annozero domani sera sull’aggressione a Berlusconi

Annozero domani sera sull’aggressione a Berlusconi

annozero

Uno squilibrato che lancia sul viso del Presidente del Consiglio una statuetta ferendolo in modo grave e’ il frutto del clima di grande polemica degli ultimi mesi nel Paese? Questa e’ l’interpretazione di alcuni esponenti del centrodestra dell’aggressione a Berlusconi in piazza Duomo a Milano: si indicano come responsabili morali del gesto alcuni esponenti politici, giornalisti, opinionisti che stanno raccontando quello che accade in Italia.

Con queste parole lo staff di Annozero, guidato come sempre da Michele Santoro, introduce la nuova puntata, I Mandanti, che andrà in onda domani sera alle 21.05.
A discutere di quanto successo domenica a Milano, e anche delle successive polemiche politiche legate al clima dodio e alla necessità di abbassare i toni, saranno presenti il vicepresidente della Camera, del Popolo delle Libertà, Maurizio Lupi, Pierluigi Battista, giornalista e editorialista del Corriere della Sera, lesperto di sicurezza Andrea Nativi che contribuirà ad analizzare gli eventuali errori commesi dal servizio di sicurezza del premier e, per la seconda volta consecutiva, Antonio Di Pietro, leader dellItalia dei Valori, la cui presenza, in ogni modo, prospetta già una serata di tensione in cui il rischio di sentire solo slogan e urla al vento diviene terribilmente concreto.

Nel frattempo il Consiglio di Amministrazione della RAI ha sospeso, con un provvedimento approvato allunanimità da tutti i consiglieri, la possibilità di mandare in onda le docufiction, protagoniste nelle ultime puntate di Annozero per ricostruire le vicende giudiziarie che ruotano intorno a Silvio Berlusconi.
A fronte della polemica scaturita da questa decisione, Rizzo Nervo, membro del CdA, ha cercato di tranquillizzare lambiente, spiegando che le docufiction sono state solo sospese in vista di nuove regole in merito e non cancellate definitivamente. Garantite, in ogni modo, almeno le ricostruzioni video di Blu Notte, il programma di Carlo Lucarelli.

E se Gasparri esulta, celebrando la fine del televomito, Santoro promette battaglia. Non ci sono – ha detto il conduttore – leggi, sentenze o regolamenti che impediscano di fare cronaca giudiziaria con luso di attori.

Mattia Nesti