Home Spettacolo Gossip Calendario 2010, ormai posano tutti, maschi e femmine, chi vincerà?

Calendario 2010, ormai posano tutti, maschi e femmine, chi vincerà?

Sicuramente non vincerà linformazione. Meglio vedere un calendario che una notizia di cronaca sul proprio paese, sullItalia, sul Mondo. Qualche anno fa erano ai limiti dello scandalo e chi posava erano le dive del momento che facevano dilagare la mitomania a suon di nudo in edicola. Oggi posa chiunque: uomini, donne, gay, lesbiche, transessuali e chi più ne ha più ne metta.

Basta poco per capire che i siti e gli articoli più cliccati riguardano quelli con foto hard e che parlano (e mostrano) nudità scultoree che nella maggior parte dei casi sono ritoccate qua e là per far rabbrividire di libido chi li compra e li guarda. In Italia ormai è una mania: showgirl in prima fila come Nina Senicar,  testimonial di Roberta, il marchio che ci ha fatto ammirare il fondoschiena della Hunziker. Poi abbiamo naturalmente tutte le gieffine: Cristina Del Basso e il suo petto discreto, Christine Del Rio e le sue pose perverse e ultimamente anche Laura Drzevicka. Per non parlare di Camilla Morais, valletta di Guida al Campionato, che reclama lassoluta distanza da interventi di chirurgo e Photoshop.

Ma oggi in edicola imperversano anche i maschietti. Su tutti i pompieri di New York e rugbisti francesi che hanno messo in foto i loro muscoli per le loro fan. Singolari proposte arrivano anche dal mondo gay e trans come il calendario lesbo di Excite ByNight e un calendario spagnolo che ritrae i trans più famosi. Ecco quello che il pubblico vuole, ecco cosa sta diventando linformazione sul web oggi, basta una foto per attirare lattenzione.

Personalmente si consiglia lacquisto del calendario i cui proventi andranno ai terremotati dellAbruzzo e quello di Amnesty International per la povertà. Non si avranno tette e culi appesi in casa tutto lanno, ma almeno un pizzico della nostra coscienza sarà stato utile a qualcuno.

Giuseppe Greco