Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Pacco bomba esploso alla Bocconi di Milano

Pacco bomba esploso alla Bocconi di Milano

bocconi

I funzionari della Digos di Milano hanno comunicato che questa notte un pacco bomba, esploso solo parzialmente, è stato rinvenuto presso lUniversità Bocconi di Milano, collocato fra due muri.
La bomba, definita seria dagli inquirenti, era costituita da tre chilogrammi di dinamite e avrebbe potuto causare ingenti danni alle cose, e non sembra essere stata progettata per offendere persone.

Lordigno sarebbe dovuto brillare alle 3 della scorsa notte, ma ad esplodere è stato solo linnesco.
La Digos sta analizzando un volantino di rivendicazione, giunto alla redazione di Libero, che sarebbe firmato da una cellula anarchica delle Sorelle per la Libertà.
In un primo momento Repubblica aveva tirato in ballo la FAI, Federazione Anarchica Informale, da non confondersi con la Federazione Anarchica Italiana che, al contrario, è una storica associazione anarchica che niente ha a che fare con il terrorismo.

La notizia è sicuramente destinata ad aumentare ulteriormente la tensione politica nel Paese che, in seguito anche allaggressione al premier di Piazza del Duomo, vede adesso il suo centro focale nella metropoli milanese.
Prima di elaborare, in ogni modo, qualsiasi analisi politica di quanto avvenuto, è indispensabile aspettare che dagli inquirenti arrivino chiarimenti sulla matrice dellattentato.

Non dimentichiamoci larticolo di alcune settimane fa apparso su Il Giornale, come Libero riconducibile a Berlusconi, in cui Francesco Guzzardi denunciava di aver ricevuto una lettere minatoria delle nuove Brigate Rosse che, in seguito alle indagini della Digos, si è scoperto essere stata scritta dal giornalista stesso.
E sarebbe grave giungere a conclusioni affrettate in merito a quanto accaduto stanotte, soprattutto quando sono trascorsi appena quattro giorni dallanniversario della strage di Stato di Piazza Fontana che, nel momento in cui si inaugurò quella strategia della tensione che oggi rischiamo di rivivere, venne inizialmente e drammaticamente attribuita allarea anarchica.

Certamente la presenza di una bomba allinterno di una Università è un segnale preoccupante che trova riscontri, in Europa, solo in Grecia dove è presente un diffuso, e altrettanto motivato, conflitto sociale legato alla crisi economica definita drammatica anche da molti indici dellUE.

Mattia Nesti