Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Striscioni alla Sapienza di Roma: siamo tutti psicolabili?

CONDIVIDI

20091215_tartaglia-sapienza1

Ma saremo tutti psicopatici?. E ancora: Massimo Tartaglia, a Natale si può fare di più. Questo il contenuto di due striscioni che ieri pomeriggio, intorno alle ore 17, sono stati issati sulla vetrata dellaula 1 dell edificio, sito in via Salaria, che ospita le facoltà di Sociologia e Scienze della Comunicazione delluniversità La Sapienza di Roma.

Due enormi fogli bianchi (70 per 200) corredati da due insolite firme: la sigla A1 (riferimento allaula autogestita della facoltà romana?) e limmagine del Duomo di Milano che evoca la recente aggressione subita dal premier Berlusconi lo scorso 13 dicembre.  Non sono stati individuati gli autori della protesta grafica, ma i fogli sono stati prontamente rimossi dal custode della facoltà e da alcuni ragazzi che si trovavano in zona. Allertate anche le forze dellordine che hanno deciso di sequestrare il materiale e di avviare unindagine.

Severo il giudizio espresso dal rettore Luigi Frati: Ero in senato accademico – ha riferito – sono sceso subito e ho avvisato le forze dell´ordine. Voglio sapere se è stato uno studente, poi penserò cosa fare. Voglio sapere se è stata opera di un gruppo o di estranei, in questo caso ordinerò lo sgombero di chi non appartiene alle facoltà. Abbiamo già condannato la violenza di Milano. Chiunque ha scritto quelle frasi – ha tuonato il rettore –  è un irresponsabile cretino.

Si aggiunge al suo disappunto anche il preside di Scienze della Comunicazione, Mario Morcellini: Condanniamo senza esitazione questo gesto – ha scritto sul sito Internet delluniversità – così come tutti i gesti di violenza che abbiamo sempre condannato anche in passato.

Immediata anche la reazione del ministro dellIstruzione, Maria Stella Gelmini: Mentre tutti cerchiamo di abbassare il clima dello scontro politico – ha affermato – i soliti tristi personaggi si divertono a gettare benzina sul fuoco. Il ministero chiederà conto dell´accaduto ai vertici dellateneo.

Che una lezione così edificante non sia però giunta ieri dallaula di Montecitorio, è faccenda abbastanza nota. Pare piuttosto che il tentativo di abbassare i toni, evocato giustamente dalla responsabile dellIstruzione, fatichi parecchio a concretizzarsi: nelluniversità così come in Parlamento; nelle piazze così come nei partiti.

Maria Saporito