Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Aborto: in Spagna Camera approva riforma Psoe; ora al Senato

Aborto: in Spagna Camera approva riforma Psoe; ora al Senato

Via_tre_mesi

a libera dalla Camera spagnola alla riforma dellaborto. Si chiama Legge sulla Salute Sessuale e Riproduttiva ed è stata approvata dai deputati iberici con 184 voti favorevoli e 158 contrari. Se passerà il vaglio del Senato, la Spagna avrà una regolamentazione della pratica abortiva. La notizia è stata resa nota dal quotidiano spagnolo El Pais, il quale ricorda che nel ramo del Parlamento spagnolo si è trovato un accordo quasi unanime tra tutti i gruppi parlamentari. A dire no solo i conservatori del Pp e parte dei nazionalisti catalani di CiU, formazione anchessa di centro-destra.

Secondo il testo è possibile  interrompere la gravidanza fino alla 14esima settimana; qualora il parto possa provocare rischi per la salute della madre o in caso di malformazione del feto, laborto è consentito entro la 22esima settimana, ma previo parere non di un medico specialista (come previsto dalla normativa vigente), ma almeno di due. Laborto per le minorenni non necessita del consenso dei genitori, ma è obbligatorio informarli, tranne nei casi di rischio di violenza domestica.

Linterruzione di gravidanza può essere anche richiesta in extremis anche dopo il termine delle 22 settimane, ma previa pronuncia di una commissione di specialisti, che verificherà la presenza di malattie di particolare gravità o incurabili.

Secondo la normativa vigente in Spagna, la pratica abortiva è reato penale ed è consentito solo in caso di violenza sessuale o di malformazione del feto, ma se la riforma dovesse passare al Senato laborto rientrerà allinterno di una legge quadro e sarà considerato dalla normativa un diritto giuridico della donna, che lo stato si assume il dovere di tutelare, e ciò segnerebbe una inversione di rotta molto spiccata nella cattolica Spagna.

Non mancano tuttavia mobilitazioni da parte della Chiesa cattolica spagnola, che punta il dito contro la riforma e a tal fine ha mobilitato grosse parti della società civile. Nei prossimi mesi si vedrà se le tendenze secolarizzanti della società spagnola prevarranno sulla morale e sulla dottrina in un Paese a forte maggioranza di cattolici: lapprovazione o meno della legge sullaborto potrebbe essere significativa e costituire un ulteriore passo per laffermazione delle tendenze progressiste nella penisola iberica dopo il riconoscimento dei matrimoni gay.

Loredana Spedicato