Home Sport Calcio a5, l’Italia supera per 4-2 la Romania e con la mente...

Calcio a5, l’Italia supera per 4-2 la Romania e con la mente vola agli Europei di gennaio

Italia calcio a5

L’Italia targata Menichelli ha saputo aggiudicarsi anche la seconda amichevole contro la Romania per 4-2,bissando cosi il successo ottenuto ieri per 2-0. Dal triplice fischio la testa degli azzurri è volata direttamente in Ungheria ,dove gli azzurri campioni d’Europa 2003,disputeranno la rassegna continentale dal prossimo 19 gennaio al 31,prima avversaria il Belgio poi l’Ucraina. Un doppio successo importante quello contro la Romania,perché se ieri i big non avevano sfigurato,questa sera le seconde linee sono state allo stesso livello,imponendosi per 4-2,dando cosi ottime risposte al CT Menichelli,che nella tranquillità delle vacanze natalizie potrà sceglie con tutta calma chi convocare e chi lasciar fuori,anche s’è chiaro che degli eroi abruzzesi parecchi faranno parte della spedizione ungherese. Cosi dopo Montesilvano la truppa azzurra ha fatto tappa a Chieti,ed il Palasport Santa Filomena per accoglienza e calore non è stato inferiore ai cugini di Pescara,infatti 1000 spettatori hanno assistito ed incitato gli azzurri,che fin dalle prime battute di gioco hanno subito indirizzato il match a proprio favore passando in vantaggio con Batptistella al1’,trascorrono soli 5 minuti ed al 6’ gli azzurri raddoppiano con Ippoliti che fissa ilmomentaneo 2-0. La Romania non ci sta a recitare il ruolo di vittima sacrificale e con Stoica pochi secondi dopo, al 6’52’ accorcia le distanze fissando il 2-1,ma l’Italia è un fiume in piena e con Lima al 15’ trova il 3-1,che manda agli archivi il primo tempo. La ripresa si apre con la Romania votata all’attacco infatti al 9’Csoma accorcia le distanze fissando il 3-2,ma un minuto più tardi ossia al 10’ Ippoliti frena la corsa rumena fissando il definitivo 4-2. Soddisfatto a fine gara il CT azzurro che ai microfoni della Divisione calcio a 5 ha dichiarato “ Abbiamo fatto bene davanti, abbiamo fatto più gol di ieri ma mi dispiace per quelli subiti, che erano evitabili. Sul primo c’è stata una deviazione ma è nato da una palla persa, il secondo sugli sviluppi di una punizione ma originata da un retropassaggio che per regolamento non potevamo effettuare. Sono stati momenti di leggerezza ma nel complesso abbiamo tenuto. Anche questa sera abbiamo fatto esordire due giocatori, ed abbiamo giocato abbastanza bene, non è facile ottenere due vittorie in una doppia amichevole,ma tali risultati,mi fa ben sperare, anche se le avversarie affrontate agli Europei non ci saranno. Le vittorie danno entusiasmo e fiducia,come dichiarato  dalla Divisione, noi andremo all’imminente Europeo con serenità, siamo consapevoli di aver avviato un processo di rinnovamento tecnico, per cui da una parte dobbiamo continuare su questa linea e dall’altra cercare di ben figurare”.Serata da incorniciare per Luca Ippoliti autore di una doppietta,l’ultima rete siglata dal giocatore risale all’europeo del 2003 disputato a Caserta dove l’Italia targata Nuccorini si laureò campione d’Europa. Da quei giorni sono trascorsi ben sei anni,e Luca ha coronato il sogno di tornare nuovamente azzurro,e soprattutto spera in una convocazione per la rassegna europea “era dare continuità ai risultati positivi che abbiamo acquisito finora, con questa nuova nazionale, Penso che la squadra abbia espresso un buon gioco e alla fine abbia meritato di vincere, faccio i complimenti a tutti. Sicuramente abbiamo concesso qualcosa in più di ieri, forse abbiamo pagato un po’ di stanchezza. Abbiamo concretizzato molto più di ieri, anche se altri tre o quattro gol avremmo potuto realizzarli. Sono contento per questa squadra e questo gruppo rinnovato, voglio congratularmi anche con i giovani. siamo un gruppo nuovo e umile, continueremo a lavorare come stiamo lavorando e andremo in Ungheria a fare il nostro gioco. Sappiamo sacrificarci, penso che raggiungeremo obiettivi importanti. Spero tanto in una convocazione per gli Europei,anche perché ormai ho 30 anni e non avrò tante altre occasioni. Sicuramente aspetto con ansia una chiamata per la rassegna continentale,anche perché l’ultimo che ho giocato, ho avuto la fortuna di vincerlo”,ed in tanti sperano che Ippoliti possa essere convocato,prima perché un grande giocatore,secondo perché sarebbe un ottimo talismano azzurro.

Davide Piteo