Il 23 dicembre blogger in piazza a Roma

L’ultimo attacco alla rledDiritto5ete, sferrato dagli esponenti del governo Berlusconi, ha messo in allarme la comunità dei blogger italiani i quali vedono nelle parole di Maroni e Schifani una probabile deriva ‘cinese’ della rete. In fretta si è mosso Enzo Di Frenna, fondatore del network ‘diritto alla rete’, il quale ha lanciato l’idea, supportato anche dall’Istituto per le Politiche dell’Innovazione, di una manifestazione silenziosa per protestare contro la ‘normalizzazione’ e la condanna della rete e dei blog.

La manifestazione avverrà in Piazza del Popolo, lato Pincio dalle ore 17 alle 19 di mercoledì 23 dicembre. Secondo le prime indiscrezioni e le prime mail per l’organizzazione dell’evento, la manifestazione sarà silenziosa, statica (tutti i partecipanti saranno sdraiati a terra per un minuto) e senza oratori e musica, proprio così come il governo vorrebbe la rete: statica, ferma, muta, pronta solo a distribuire contenuti ‘autorizzati’ ed allineati.

Un Sit-in per protestare contro i provvedimenti bavaglio annunciati nei confronti della rete. Lo slogan della manifestazione sarà infatti ‘Libera Rete in Libero Stato‘, soprattutto perchè le leggi per far oscurare e sequestrare siti che istigano alla violenza o fanno apologia di reato ci sono, ma devono essere applicate e fatte rispettare, non occorrono nuove norme, soprattutto quelle fatte all’italiana sulla spinta emotiva degli avvenimenti. La demonizzazione e le proposte di normalizzazione non fanno altro che proseguire nel percorso di appiattimento della libertà di pensiero che i vecchi media come giornali e tv cercano, per altro riuscendoci nel più delle volte, di mettere in campo.

Luca Rinaldi