Michael Jackson ed Harry Potter: Twitter stila la classifica degli argomenti più discussi nel 2009

imagesA fine anno  anche  Twitter il social network del cinguettio, non si tira indietro e pubblica la classifica degli argomenti più discussi sul social network del cinguettio in tutto il 2009. Ecco i risultati resi noti sul blog ufficiale dei tweets: nessuna sorpresa rispetto alle classifiche già pubblicate da Yahoo e da Google, la morte di Michael Jackson ha lasciato il segno nel web e non solo, anche su Twitter. “Jacko” è il personaggio più discusso del 2009 . Al secondo posto il “brutto anatroccolo” Susan Boyle, la rivelazione di X-Factor Inglese gettonatissima anche su YouTube.

Per quanto riguarda il cinema a sorpresa il maghetto supera il fenomeno Twilight – New Moon e diventa l’argomento più discusso nell’ambito film e cinema con Harry Potter e il Principe Mezzosangue.

Le elezioni in Iran sono state tra gli argomenti più taggati, sembra che gli affari interni nel medioriente abbiano scelto proprio Twitter ed i suoi 140 caratteri come social network. Seguite solo dalla febbre suina. Anche gli utenti di Twitter vanno pazzi per i talent-show: il programma televisivo più chiacchierato è American Idol.

 

Ma conosciamo meglio questo social network che come sempre arriva dagli Stati Uniti, e più precisamente da Hollywood, dove sta ormai dilangando la tra le star più o meno giovani. Mentre in Italia ci dilettiamo ancora su Facebook negli States è ormai Twitter mania.

La piattaforma è disponibile da qualche giorno in lingua italiana e sembra destinata a spopolare anche qui. Creare un account su Twitter è molto semplice, i campi da compilare sono pochi e il profilo è ridotto all’essenziale, una piccola immagine, un nickname e qualche generica coordinata come ad esempio provenienza ed indirizzo mail. Quindi nessuna situazione sentimentale e nessun pluritaggato album fotografico. Proprio come su Facebook accanto al proprio nome si può inserire uno status, che in questo caso può essere composto massimo da 160 caratteri come un sms – che esprimeranno con un “cinguettìo” se siete felici, se avete comprato un nuovo paio di scarpe e o se semplicemente siete a casa davanti alla tv.

All’interno di Twitter potete decidere di seguire chi volete. Per cercare amici più o meno celebri basta usare la funzione Search e, senza che chi sta dall’altra parte vi debba accettare o ignorare, potrete in maniera immediata diventare dei Followers, cioè condividere il vostro status con gli altri. Su Twitter per ora non esistono quiz per determinare come baciate, ne applicazioni per addobbare l’albero e tantomeno video da inviare tramite mail. Non potrete quindi curiosare tra le foto degli altri, trascorrere il vostro tempo battendo i record di Brain Training e nemmeno cercare massime più o meno simpatiche con i famigerati Parla Con. Ci si potrebbe domandare: ma che divertimento c’è allora? La vera novità di Twitter è proprio la semplicità ed immeditatezza. In America infatti tutti lo utilizzano tramite cellulare.

Vi chiederete: ma che divertimento c’è allora? La vera novità di Twitter è proprio la semplicità ed immeditatezza. In America infatti tutti lo utilizzano tramite cellulare, dall’autobus, all’ufficio, mentre sono in coda al supermercato. Se si trattasse semplicemente di sapere che la vostra migliore amica sta seguendo in tv la sua soop preferita, non ci sarebbe di che esaltarsi, ma se a comunicarvi il proprio status attuale fosse Robert Pattinson o Billy Kaulitz? Twitter è usatissimo dai personaggi celebri che hanno trovato in questo nuovo social network il modo più immediato per comunicare con i fans di tutto il mondo. Ed è così anche per Twitter Italia, personaggi come Ivan Basso, Beppe Grillo, Beppe Severgnini comunicano con i propri fans i modo semplice e diretto. Ora resta da capire quanto questo mezzo ad alto potenziale possa avere successo anche in Italia, dove il culto e la cultura per il social network è arrivata da poco, e dove sembrano ancora molte le strade da esplorare.