Home Sport BASKET – NBA – Ai Knicks non basta il cecchino Gallinari

BASKET – NBA – Ai Knicks non basta il cecchino Gallinari

NBA

Nella notte NBA si sono svolte solo tre partite. In campo i New York Knicks di Danilo Gallinari impegnati a Chicago. Parte forte la squadra di New York che chiude il primo quarto 34-23 e si presenta allultimo con un vantaggio di 3 punti. Ma qui scompaiono i Knicks e i Bulls ne approfittano chiudendo il match 98-89, che vale la nona vittoria su 26 gare per Chicago e la 17esima sconfitta in 25 match per New York al secondo K.O. consecutivo dopo il filotto di 5 successi. DAntoni non fà partire Gallinari in quintetto, ma litaliano quandè in campo conferma la sua predisposizione al tiro pesante. Realizza 6 tiri da 3 su 15 provati collezzionando 18 punti, top scorer insieme ad Harrington ed a Duhon rimasti molti più minuti sul parquet. Danilo in 27 ha anche preso 3 rimbalzi e servito un assist. Nei Chicago Bulls il migliore è Deng con 24 punti e 13 rimbalzi.

Negli altri due incontri cadono 2 grandi, gli Orlando Magic e Phoenix Suns. Orlando (19v-7p) perde ancora il derby della Florida con Miami (13v-11p) ma stavolta gli Heat prevalgono in maniera netta. Lo scarto alla fine del primo quarto è di 15 punti che sale addirittura a 29 alla fine del terzo per addolcirsi nellultimo ad un 104-86. Per i Magic si tratta della terza sconfitta negli ultimi 4 incontri, una piccola crisi per la squadra che lo scorso anno contese lanello ad i Lakers. Ad Orlando sono mancati un pò tutti tranne Howard che raccoglie 14 rimbalzi e firma 17 punti. Negli Heat devastante la coppia Wade – Beasley, 25 punt il primo 22 il secondo.

I Suns (17v-9p) perdono invece a Portland  (16v-11p) in una gara equilibrata che Phoenix conduce per tre quarti arrivando a +11 ma facendosi superare nei minuti finale 105-102. Non bastano ai Suns i 13 assist di Nash ed i 27 punti di Stoudamire. Nei Blazers 29 punti in 29 minuti per Bayless e 27 punti, 8 rimbalzi, 4 assist e 3 stoppate per Roy.

Salvatore Morelli