Feltri risponde a Fini: beva meno lambrusco

vittorio-feltri-1_280xFreeE come da previsione, la penna più “velenifera” del giornalismo italiano ha prontamente ricambiato la cortesia natalizia del presidente della Camera, Gianfranco Fini. Il direttore de “Il Giornale”, Vittorio Feltri, non ha ancora fatto uso del calmante di cui il presidente gli ha fatto gentile omaggio, ma ha già sentito il bisogno di rispondere per le rime al “distensivo” augurio.

“Non ho ancora ricevuto la confezione di Valium – ha fatto sapere Feltri – ma accetto volentieri il dono natalizio di Fini e ne faccio tesoro. Però ho una raccomandazione per il presidente della Camera: ci vada piano con il lambrusco, il rosso fa bene ma non bisogna esagerare. E lui ultimamente – ha concluso il direttore de “Il Giornale” – ha fatto parecchio uso di rosso, e non gli ha fatto bene”.

Un cin cin a distanza, fatto di veleni diluiti nell’ironia, tra due personaggi pubblici che, a mezzo stampa, continuano a sostenere una linea di tensione più che palpabile. Da una parte il presidente della Camera che, sempre più frequentemente, tenta di smarcarsi dall’ingombrante presenza del cofondatore del suo partito; dall’altra un giornalista “urticante” pronto a difendere con “virilità”  la linea politica sostenuta da quel cofondatore. Chi la spunterà?

Maria Saporito