Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica La Russa propone mini naja per 15 mila giovani

La Russa propone mini naja per 15 mila giovani

laUnesperienza dal gusto militare che coinvolga per tre settimane 15 mila giovani nei prossimi tre anni. E questa lultima proposta avanzata dal ministro della Difesa, Ignazio La Russa e presentata oggi alla stampa in occasione del tradizionale scambio di auguri alle porte delle feste di Natale.

Mini naja volontari che porteranno circa 5 mila ragazzi e ragazze allanno nelle caserme militari del territorio nazionale, per condurre uno stage atletico-militare formativo che – assicura il ministro – in qualche modo inciderà sulla formazione dei nostri giovani.

Liniziativa, siglata in collaborazione con il ministero della Giustizia e con quello retto da Roberto Maroni, intende riprendere con maggior convinzione lesperienza inaugurata la scorsa estate con il coinvolgimento di circa 200 giovani che si sono addestrati con gli alpini.

Ma non è tutto. Il ministro della Difesa è anche intervenuto sulle norme per la sicurezza pubblica che, allindomani dellaggressione subita dal premier Berlusconi a Milano, potrebbero introdurre nuove limitazioni al Web e alle manifestazioni di piazza. E proprio su questultime, La Russa ha espresso la sua preoccupazione: O ci pensa lo Stato – ha detto – o poi, inevitabilmente, finisce per diventare un problema di ordine pubblico. Non vogliamo arrivare ai servizi dordine, non vogliamo ripetere il passato.

Sui cortei – ha precisato ancora il ministro – con Maroni abbiamo lavorato spalla a spalla, tantè che non abbiamo chiuso ieri (in Consiglio dei ministri, ndr) non perché cera un contrasto, ma perché volevamo ottenere il testo migliore possibile di comune accordo.

Insieme – ha proseguito La Russa – abbiamo deciso di trasformare la norma che cè solo per le elezioni politiche in una che vale tutto lanno e che, però, potrebbe dare adito ad interpretazioni sbagliate. Quindi per evitare questo, cercheremo di spiegare meglio cosa si intende per turbativa, cioè – ha chiarito il ministro – una turbativa grave o esercitata da più persone che mette a rischio la prosecuzione delle manifestazioni.

Più complicata la faccende relativa alla gestione dei contenuti di alcuni siti Internet: Si sta valutando – ha ripreso La Russa – come poter aiutare la polizia postale e se valga la pena di scrivere nel provvedimento che cè anche la possibilità di oscurarli. Sta valutando Maroni, e io – ha concluso il titolare della Difesa – mi fido completamente delle sue valutazioni.

Maria Saporito

Comments are closed.