Vecchi film in televisione: La 7 trasmette “Totò sceicco”

Domani pomeriggio, alle ore 14:00 La 7 ripropone la commedia degli equivoci del 1951 “Totò sceicco” del regista Mario Mattoli. Il film, di genere parodico, si articola sulla falsariga del film muto, interpretato da Rodolfo Valentino, Il figlio dello sceicco (1926), e di L’Atlantide di Greg Tallas (1948).

 Antonio Sapone è capo maggiordomo dell’obesa marchesa di San Frustone e di suo figlio, il marchese Gastone. Quando Gastone, lasciato dalla fidanzata Lulù, decide di allearsi nella Legione Straniera, la marchesa convince Antonio a seguirlo allo scopo di proteggerlo. Per sbaglio i due finiscono tra le file dei ribelli che scambiano Antonio per il figlio dello sceicco, morto poco tempo prima e lo nominano, a sua volta sceicco…

 Il film, con un incasso di oltre 480 milioni di lire, ottenne un grandissimo successo al botteghino sia in Italia che in Germania dove venne distribuito nel settembre del 1951 col titolo di Toto als Scheich.  Uno tra i pochi film a non subire alcuna censura, contiene gag tanto celebri quanto esilaranti e in gran parte improvvisate sul set: la scena della taverna, ad esempio, con l’ordinazione di “birra e salsicce” confusa con la parola d’ordine o quella della seduzione della principessa Fatma con la frase “Guarda Omar quant’è bello!”.  Assolutamente da riguardare!

Valentina Carapella