Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica Berlusconi: Ho un’idea. Tartaglia, ti perdono, ma sia la magistratura a colpirti

Berlusconi: Ho un’idea. Tartaglia, ti perdono, ma sia la magistratura a colpirti

berlusconi ideaEccolo arrivato. L’atteso e pronosticato perdono del presidente del Consiglio, con tanto di arrivo tempestivo prenatalizio. Silvio Berlusconi oggi dichiara di aver perdonato magnanimamente il gesto inconsulto e non del tutto spiegato di Massimo Tartaglia, l’uomo che lo ha aggredito a Milano.

Ma… c’è anche un ma. Va bene, siamo generosi, va bene, è Natale, d’accordo, un po’ di pubblicità non guasta mai, specie se gratuita e ben posizionata nel tempo e nel clima politico. Ma che lo perdonino anche gli altri, questo no. La magistratura deve dare un segnale, secondo il pensiero espresso dal Premier. Un segnale che faccia capire cosa succede a chi osa aggredire “fisicamente” le Istituzioni.

Fisicamente, si intende, poichè politicamente le Istituzioni sono già aggredite e messe in discussione di continuo da più parti, come il presidente del Consiglio ben dovrebbe aver presente. Ma che si aggredisca materialmente una persona che ne incarna uno dei ruoli principali, sembra proprio essere qualcosa che al nostro Premier va giù difficilmente, specie se quella persona è lui.

Queste dichiarazioni dell’ultima ora sono tratte da una telefonata con la sede del Pdl, di cui l’agenzia di stampa Ansa ha potuto raccogliere il contenuto.

[articoli correlati]

Sandra Korshenrich