Home Sport calcio:Inter la migliore? le statistiche dicono il contrario

calcio:Inter la migliore? le statistiche dicono il contrario

calcio2E’ tempo di bilanci per il calcio italiano giunto ormai alla pausa invernale,chi è stata la squadra migliore in questo ultimo scorcio di 2009 e primo segmento della stagione?, chi ha totalizzato più punti?chi ha avuto l’attacco migliore,e chi la difesa migliore?. Tutte domane a cui daremo una risposta,analizzando nel dettaglio i campionati italiani professionistici. Il nostro viaggio comincia dal massimo campionato italiano professionistico ossia la serie A,che vede l’Inter ormai campione d’inverno,la capolista neroazzurra nel suo percorso di campionato fin qui ha totalizzato un ruolino di marci discreto ma non esaltate,perché in altre categorie molte squadre hanno avuto lo stesso cammino dei nero azzurri. L’Inter fino ad oggi ha collezionato su 17 gare totali giocate 39 punti,frutto di 12 vittorie,3 pareggi,2 sconfitte,con un ruolino interno di 7 vittorie e 2 pareggi su 9 gare giocate,in esterna i neroazzurri hanno totalizzato 5 vittorie,1 pareggio e due sconfitte,con 36 reti realizzate e ben 14 subite. Anche se primo il Lecce in serie B rispetto all’Inter ha avuto un cammino decisamente meno esaltante,infatti su 19 gare ha conquistato ben 34 punti 5 in meno rispetto ai neroazzurri,con 10 vittorie totali,4 pareggi,5 sconfitte,con un ruolino interno di 10 gare giocate condito da 7 vittorie,2pareggi1 sconfitta,in esterna i giallorossi hanno giocato 9 gare conquistando 3 sole vittorie,2 pareggi e ben 4sconfitte,realizzando 31 reti e subendone 23,dunque il cammino del Lecce rispetto a quello dell’Inter è stato più disastroso. Ma rispetto ai neroazzurri e giallorossi,qualcun altro ha fatto meglio,ossia il Novara impegnato nel campionato di prima divisione girone A,che in 18 gare ha avuto un cammino a dir poco impressionante,sempre costante e mai una flessione,infatti gli azzurri su 18 gare disputate hanno totalizzato 12 vittorie e 6 pareggi,ottenendo lo stesso numero di vittorie dell’Inter,realizzando 2 pareggi in più rispetto al Lecce,ma non venendo mai sconfitto,infatti Inter e Lecce insieme raggiungo la somma di 7sconfitte contro zero del Novara,che sia in casa che fuori ha sempre avuto lo stesso ruolino di marcia fatto di 6vittorie e 3 pareggi,con 28 reti realizzate  e solo 8 subite,il che fa degli azzurri uno  tra i migliori attacchi d’Italia ma non il migliore,ma sicuramente la sua difesa è tra i primi posti. Segue a ruota il Verona impegnato nel girone B di prima divisione,per gli scaligeri il cammino è stato molto simile a quello dei leccesi,totalizzando 33 punti in 18 gare disputate un punto in meno rispetto al club pugliese,totalizzando 8 vittorie,9 pareggi ed una sola sconfitta,quindi 4 sconfitte di meno ma 5 pareggi in più,superando anche l’Inter che ha rimediato due sconfitte fino ad oggi,avendo un ruolino interno fatto di 4 vittorie,3 calcio-4-b254pareggi,1 sconfitta,dimostrando che il Verona è una squadra più esterna che interna,lontano da casa ha totalizzato ben 10 risultati utili,fatti da 4 vittorie e 6 pareggi,superando il Lecce per numero di successi lontano dal campo amico,ma ottenendo il numero di X maggiori rispetto alle altre compagini sopracitate,ossia ben 9 di cui solo in esterna 6,realizzando complessivamente 21 reti,ma avendo la difesa più forte d’Italia con sole 5 reti incassate,nessuna nel pacchetto arretrato ha subito poco quanto il Verona. Nel girone A della seconda divisione spicca non una sola squadra al comando ma un intero quartetto di formazioni appaiate al primo posto in classifica,in ordine alfabetico troviamo il Rodengo che in 18 gare ha totalizzato ben 18 punti,frutto di 8 vittorie,7pareggi,3 sole sconfitte,con un ruolino di marcia interno costellato da 5 vittorie,4 pareggi e 0 sconfitte,in esterna il cammino è stato meno sfavillante,3 sole vittorie conquistate,3 pareggi,3 sconfitte,per un totale di 21 reti realizzate e 12 subite. A Rodengo segue a ruota lo Spezia,con 8 vittorie,6 pareggi,4 sconfitte,di cui 5 vittorie casalinghe,3 pareggi interni,ed 1 solo ko,mentre esternamente il ruolino di marcia è stato lo stesso del Rodengo con 3 vittorie,3 pareggi,3 sconfitte,,per un totale di 25 reti realizzate e17 subite,la terza coinquilina al primo posto è il Legnano,che come le avversarie ha conquistato 30 punti,con un totale di 9 vittorie,4pareggi,5 sconfitte,internamente ha totalizzato 3 vittorie,4 pareggi e 2 sconfitte,dimostrandosi al pari del Verona e del Novara,una squadra decisamente più esterna che interna con 6 vittorie e 3 sconfitte,totalizzando lo stesso numero di vittorie lontano dal campo amico del Novara,per un totale di 24 reti realizzate e 17 subite,chiude il quartetto l’Alto Adige che come le avversarie ha conquistato 30 punti frutto di 8 vittorie,6 pareggi,4 sconfitte,in casa ha ottenuto 4 successi e 5 pareggi senza mai essere sconfitta,in esterna 4 vittorie,1 pareggio e 4 sconfitte,per un totale di 16 reti realizzate e ben 10 subite. Nel girone B domina la Lucchese decisa a tornare ai fasti di un tempo,la formazione di Lucca è capolista e campione d’inverno con un totale di 36 punti,frutto di10 vittorie,6 pareggi ed una sola sconfitta, su 17 gare giocate, avvicinando di molto il suo score a quello dell’Inter e del Novara,in casa ha ottenuto  6 vittorie,2 pareggi,1 sconfitta,in esterna non è mai finita al tappeto,centrando 8 risultati utili ben ripartiti fra di essi,ossia 4 vittorie,4 pareggi,realizzando 29 reti,subendone 17. Chiude il quadre il girone C della seconda divisione che vede appaiate al primo posto Catanzaro e Juve Stabia con 38 punti a testa,il Catanzaro pur avendo una partita in meno rispetto alla compagine campana 17 contro 18 gare giocate dalle vespe, il Catanzaro hanno avuto un ruolino di marcia impressionante costellato da 13 vittorie una in più rispetto all’Inter in serie A,3 rispetto al Lecce in B,1 rispetto al Novara in prima divisione girone A,5 in più rispetto al Verona in prima divisione girone B,5 sul Rodengo,Spezia e Alto Adige, in seconda divisione girone A,e 4 sul Legnano sempre in seconda divisione girone A,e ben 3 sulla Lucchese impegnata nel girone B di seconda divisione. Al tempo stesso il Catanzaro ha pareggiato 2 volte venendo sconfitto in sole due occasione,totalizzando tra le mura amiche ben 9 calcio-774166-751824vittorie,0 pareggi e 0 sconfitte,in esterna ha fatto valere la sua forza in ben 6 occasioni conquistando 4 vittorie e 2 pareggi,rimediando soli 2 ko. Con una gara in più non è stata da meno la Juve Stabia,che ha conquistato un totale di 11 vittorie,5 pareggi,2 sole sconfitte,vincendo in casa 6 volte e pareggiando 3,quindi anche in questo caso ci sono ben 9 risultati utili, ma rispetto al Catanzaro che ha totalizzato ben 9 successi,le vespe hanno pareggiato in 3 occasioni,mentre in esterna sono stati superiori al Catanzaro,vincendo 5 volte,pareggia in due occasioni,e venendo sconfitti 2 in due match. Dunque la palma di campionessa d’inverno va al Novara con ben 42 punti conquistati,il secondo posto è dell’Inter con 39 punti,il terzo a Catanzaro e Juve Stabia con 38. La palma di migliore squadra casalinga va al Catanzaro che supera tutti con 9 vittorie,0 pareggi,0 sconfitte,segue l’Inter con 7 vittorie e 2 pareggi,confusione al terzo posto che vede diverse formazioni contendersi il terzo gradino del podio che va alla e Novara e Juve Stabia che tra le mura amiche hanno totalizzato 6 vittorie e 3 pareggi,contro le sette vittorie e 2 pareggi del Lecce che non bastano per via di una sconfitta che ne ha minato il cammino facendola uscire dal podio,stessa cosa per il Verona che ha si vinto 4 volte e pareggiato 3,però è stata superata una volta,stessa cosa per il quartetto nel girone A della seconda divisione dove spiccano 3 sconfitte interne,1 dallo Spezia e ben 2 dal Legnano,mentre Rodengo ed Alto Adige pur non venendo sconfitte hanno totalizzato un elevato numero di pareggi,4 per il Rodengo e ben 5 per l’Alto Adige,fuori dal podio anche la Lucchese con le sue 6 vittorie,2 pareggi ed una sconfitta che ha estromesso la compagine di Lucca dalla conquista del terzo grandino. In esterna domina ancora il Novara a cui va il gradino più alto del podio visto i suoi 9 risultati utili 6 vittorie e 3 pareggi,segue a ruota il Verona che ha totalizzato ben 10 risultati utili con 4 vittorie e 6 pareggi,una vittoria in meno rispetto al Novara e un pareggio in più,ciò non consente agli scaligeri di potersi issare al primo posto,il terzo posto va alla Lucchese con 4 vittorie e 4 pareggi. La palma di miglior difesa va al Verona con sole 5 reti subite,segue al secondo posto va al calcio1Novara con sole 8 reti subite,il terzo all’Alto l’Alto Adige con sole 10 reti. Il miglior attacco è quello del Catanzaro con 37 centri,segue l’Inter con 36 reti realizzate,il terzo posto è della Juve Stabia con 35 reti siglate. Questi i numeri della prima parte di campionato ed ultimo segmento del 2009,che con grande stupore non vede l’Inter primeggiare,anzi dimostra che in Italia è un grosso errore pensare che il campionato più bello sia la serie A,perché anche le serie inferiori con i dovuti parametri qualitativi offre sempre grande spettacolo,e soprattutto tanti giocatori e giovani,su cui i club impegnati nel massimo campionato farebbero bene a posare i propri occhi,perché non sempre i talenti si trovano all’estero,ma basta guardarsi un po’ intorno per scoprirne tanti e soprattutto fatti in casa.

Davide Piteo