Home Spettacolo Mariah Carey a Capri, Hollywood

Mariah Carey a Capri, Hollywood

mariah carey.jpg bisAnche quest’anno dal 26 Dicembre al 2 Gennaio l’isola di Capri spalanca le porte al cinema mondiale nei mesi invernali con la kermesse ‘Capri, Hollywood’, primo appuntamento di interesse globale nella corsa ai Golden Globes e agli Oscar.
La manifestazione giunta quest’anno alla sua quattordicesima edizione, coinvolge le star del cinema nazionale e internazionale, favorendo l’incontro degli artisti più rinomati con i giovani talenti italiani. Questi gli ospiti più attesi per l’edizione 2009: Marco Bellocchio, Samuel Lee Jackson, Mariah Carey, e Terry Gilliam.

E mentre il regista Marco Bellocchio riceverà il 28 dicembre il premio ‘Maestro del cinema – Legend Award’ “riconoscimento speciale del festival Capri, Hollywood dato agli artisti che hanno lasciato una traccia significativa nell’arte cinematografica internazionale – dichiara Tony Petruzzi, presidente dell’Istituto Capri nel mondo che promuove la kermesse insieme all’Ept di Napoli con il sostegno dell’Unione Europea, dell’Assessorato a Turismo Regione Campania e della direzione generale cinema del Ministero Beni Culturali.

La cantante e attrice Mariah Carey inizierà da Capri, la sua campagna Oscar per Precius, il film indipendente di Lee Daniels. A ‘Capri, Hollywood’, la Carey porterà il film in anteprima italiana il 28 dicembre, prodotto da Oprah Vinfrey,che racconta di una ragazza afroamericana disagiata che subisce violenza e umiliazioni in un duro contesto sociale.
Capri onora il grande regista Harold Becker (Seduzione pericolosa, Malice – Il sospetto e Codice Mercury): l’81 enne maestro, che ha contribuito a lanciare superstar come Tom Cruise e Sean Penn, riceverà mercoledì 30 dicembre il “Capri-Cis Award alla Carriera”. Premio che gli verrà consegnato dalle mani dell’attore Samuel L. Jackson (premiato nel 2008 col Legend Award), che sta dirigendo nell’atteso ‘Vengeance: A Love Story’ (dal best-seller di Joyce Carol Oates) e da quelle dell’attrice Asia Argento.

Altri i premi di rilievo consegnati durante la kermesse che vedranno come protagonisti: il regista Terry Gilliam, artefice di un vero e proprio exploit ai botteghini italiani (oltre 6milioni di euro) col film “Dr. Parnassus – L’uomo che voleva ingannare il diavolo” riceverà le chiavi della città di Capri ed il premio “Excellence Award” by Fiuggi.
Il film “Viola di mare” di Donatella Maiorca, prodotto da Maria Grazia Cucinotta con Isabella Ragonese e Valeria Solarino, nel ruolo di due donne che vogliono essere libere di amarsi, e le musiche originali di Gianna Nannini, ha vinto il “Capri Peace Award’09” per il suo messaggio “contro l’omofobia e tutti pregiudizi”. Il cast del film sarà festeggiato sabato 26 dicembre nell’anteprima di Capri, Hollywood prevista nella “mitica Piazzetta” e una proiezione speciale all’Auditorium del Centro Congressi.
A Massimo Ghini il premio speciale “Capri Patroni Griffi Award 2009” il prossimo 27 dicembre nell’ambito di “Capri, Hollywood – International Film Festival”. Il popolare attore romano, che agli esordi fu diretto proprio dal compianto regista Peppino Patroni Griffi, succede nell’albo d’oro del riconoscimento, ad appannaggio degli artisti in prima linea tra il teatro e il cinema, all’inglese Michael Radford, l’americano Ben Gazzara, e agli italiani Michele Placido e Massimo Ranieri.

L’arrivo di Bellocchio a Capri, Hollywood ’09” (27 dicembre – 2 gennaio) consolida la leadership della manifestazione tra gli eventi mondiali leader dell’anno. Risultato conclamato dall’adesione di superstelle del cinema e della musica come Mariah Carey, Terry Gilliam, Harold Backer, Samuel L. Jackson, Elsa Pataky, Asia Argento, Massimo Ghini, Franco Nero, Maria Grazia Cucinotta, Lina Satri, Luca Guadagnino, Donatella Maiorca insieme a Michael Nyman, Andrea Griminelli, Tullio De Piscopo, Tony Esposito, Andrea Mingardi. Ad ospitare l’evento sarà l’Auditorium del Centro Congressi di Capri, madrine della serata, la siberiana Evgenyia Chernishova e la francese Clotilde Courau moglie di Emanuele Filiberto di Savoia.

Eleonora Teti