Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Serbia: il presidente Tadic chiedera l’ingresso del Paese nell’UE

Serbia: il presidente Tadic chiedera l’ingresso del Paese nell’UE

Il Presidente della Serbia Boris Tadic
Il Presidente della Serbia Boris Tadic

La Serbia chiederà oggi l’ammissione nel blocco dei 27 Paesi dell’unione Europea.

Il Presidente Boris Tadic volerà a Stoccolma, dove sottoporrà la richiesta al Primo Ministro Svedese Fredrik Reinfeldt.

L’UE ha recentemente sbloccato un accordo di libero commercio con Belgrado.

Ma la Serbia deve ancora superare un grande ostacolo, la cattura di due criminali di guerra latitanti, prima che i negoziati giungano al termine.

La Serbia sente di aver acquisito un certo slancio sul sentiero dell’entrata nell’UE durante le ultime settimane.

Un importante patto commerciale è stato firmato con il blocco dei 27 e ai Serbi è stato recentemente garantito l’ingresso senza passaporto nella maggior parte dei Paesi dell’Unione Europea.

Ma i tentativi della Serbia di diventare membro sono stati ostacolati dalla preoccupazione, particolarmente in Olanda, sulla cattura di due latitanti che si sono macchiati di crimini di guerra, accusati dal Tribunale Criminale Internazionale dell’ex-Yugoslavia (ICTY), con sede a L’Aia.

Il principale ricercato è l’ex comandante dell’esercito Serbo-Bosniaco, Ratko Mladic.

Tre settimane fa il giudice per i crimini di guerra dell’UE ha riferito che la cooperazione della Serbia con l’ICTY sta migliorando.

Tuttavia, nel suo rapporto all’Unione Europea, Serge Brammertz ha detto che la Serbia deve proseguire nella ricerca del Generale Mladic e di Goran Hadzic, che è ricercato per crimini di guerra in Croazia.

Ivan Rocchi