California: prove tecniche di teletrasporto

teletIl sogno di ogni essere umano, specie in questi giorni di forte disagio su strade, ferrovie e aeroporti vari, sarebbe quello di potersi “teletrasportare” comodamente.
Ad oggi è riuscito il tentativo di spostare le caratteristiche di un atomo da un luogo ad un altro.
I ricercatori del politecnico della California, ossia il prestigioso Caltech, si preparano ad un tentativo ancor più articolato e complicato: teletrasportare sferette di silicio.
L’esperimento fonda le proprie basi sulle intuizioni di Darrik Chang: proiettare fasci di luce potenzialmente già “auto-teletrasportabili” su sferette di silicio di diametro pari a un centesimo di capello. Pur non entrando nei particolari scientifici dell’operazione, sottolineiamo che tali sferette sono composte da circa 10 milioni di atomi: insomma, rispetto al teletrasporto di un atomo, già riuscito, saremmo in qualche modo vicini ad un oggetto più vicino al mondo reale.
Si attendono ora gli esiti dell’esperimento, sperando che il sogno lasciatoci da Star Trek diventi realtà.
Valeria Panzeri