Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Ultime notizie di Economia Tremonti: “l’Italia regge bene la crisi. Nel 2010 riforma del Fisco”

Tremonti: “l’Italia regge bene la crisi. Nel 2010 riforma del Fisco”

giuliotremontiIl ministro dell’economia Giulio Tremonti, nel corso della conferenza stampa di fine anno ha fatto il punto sull’operato del governo in materia economica e sui conti pubblici. Il ministro ha sottolineato il fatto che l\’ Italia ha dimostrato una forte tenuta nella crisi. Sappiamo che ci sono settori, situazioni, famiglie, persone che hanno difficoltà. Lo sappiamo ma il sistema nel suo complesso ha tenuto, tiene, terrà. E\’ merito degli imprenditori, dei lavoratori, delle famiglie, dei Comuni, dei cittadini italiani. Gli italiani hanno ragione ad avere fiducia nell\’Italia. Credo che gli italiani abbiamo ragione ad avere fiducia nel governo.

Tremonti ha poi posto l’accento su scudo e riforma fiscale. Lo scudo fiscale si è dimostrato una manovra efficace, e sebbene non siano disponibili dati specifici “a noi risulta – aggiunge Tremonti –  che abbiamo superato l\’importo che avevamo stimato, 80 miliardi di euro, 160.000 miliardi di vecchie lire. Visto il fenomeno di accumulo di rimpatri alla fine, che andava oltre la capacità degli operatori di smaltire le domande, si è resa necessaria la proroga”, inserita nel decreto mille proroghe, che permette di rimpatriare i capitali con aliquota al 6% sino a marzo 2010, e con aliquota al 7% sino ad Aprile 2010. “Il tempo dei paradisi fiscali è finito. Quelli che restano fuori sono soldi morti. Conviene rimpatriare”, ha spiegato Tremonti e per quanto riguarda l\’aliquota applicata ai capitali rimpatriati, ha precisato che “ci è sembrato che il 5% fosse giusto. Non è detto che chiedendo di più si ha di più. Siamo nella media dell\’Ocse”.

Il ministro ha poi parlato di riforma del Fisco e dell’attuale modello fiscale italiano, definendolo inadeguato e vecchio di oltre  40 anni, nel corso dei quali “è stato drasticamente peggiorato con l\’introduzione dell\’Irap e marginalmente migliorato con quella del 5 per mille”. Tremonti sostiene che “è cambiato il mondo e quindi dobbiamo cominciare a ragionare su un sistema fiscale diverso». Si inizierà con «una fase seria di studi e discussioni» da avviare in sede tecnica con «rappresentanti del mondo dell\’economia, dell\’industria, del sindacato e del commercio. Sarà un percorso molto affascinante”.

Daniele Vacca