Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Dopo i cori per Tartaglia arrestato ultrà del Livorno

Dopo i cori per Tartaglia arrestato ultrà del Livorno

balMartedì scorso il ministro degli Interni Maroni aveva commentato i cori inneggianti a Tartaglia, l\’aggressore milanese del premier, intonati dalla curva labronica durante Livorno-Sampdoria di domenica scorsa, spiegando che quando si inneggia alla violenza non c’è molta differenza con i cori razzisti. Sono episodi da condannare e da punire, senza tolleranza.
Parole riprese anche dai consiglieri livornesi del Popolo delle Libertà, che avevano chiesto di inibire l’accesso allo stadio agli ultrà della curva nord.

A poche ore dalle parole del ministro un ultrà della Curva Nord è stato arrestato, con l\’accusa di aver lanciato in campo un fumogeno, proprio nei minuti in cui i tifosi labronici cantavano Spinelli (presidente del Livorno, ndr) compraci Tartaglia!.
Tra i cori incriminati anche Tartaglia che fa gol la nord esulta e Tartaglia uno di noi, mentre uno striscione con scritto Silvio non parla: Tartaglia era stato fatto rimuovere dagli agenti di polizia.

Come si faccia ad accostare l\’ironia della curva livornese, che già riempì lo stadio di bandane dopo la storica sortita estiva di Berlusconi, a chi canta che non ci sono negri italiani, evidentemente potrebbe spiegarlo solo Maroni.

Intanto su SenzaSoste, portale livornese di (contro)informazione da tempo sotto il fuoco del PdL, si denuncia il fatto che un tifoso del Livorno è stato arrestato per i cori.
Infatti un fumogeno tirato in campo – si legge ancora nel pezzo della redazione – vale oggi in tutta Italia da 1 a 3 anni di diffida dallo stadio. Se lo tiri dopo aver cantato un coro per Tartaglia, vale l\’arresto.
L\’arresto è dunque una rappresaglia per dare un segnale a tutta Livorno, al suo spirito beffardo e ribelle e al fatto di essere la bestia nera per il centro destra. Mentre i fascisti di tutte le curve possono cantare cori indegni si prende come capro espiatorio un tifoso 33enne del Livorno.

Mattia Nesti

Comments are closed.