Home Sport Manchster City, Ferguson difende Hughes: “Era lui l’uomo giusto”. Intanto Ancelotti accoglie...

Manchster City, Ferguson difende Hughes: “Era lui l’uomo giusto”. Intanto Ancelotti accoglie Mancini: “E’ giovane, ma ha esperienza”

400x400_MarkHughesNew3In Inghilterra, fa ancora discutere l’esonero da parte del Manchester City del tecnico Mark Hughes. Nonostante l’allenatore gallese abbia vinto l’ultima partita contro il Sunderland sabato per 4-3, la dirigenza dei Citizens ha deciso di sollevarlo dall’incarico ingaggiando al suo posto l’ex interista Roberto Mancini.

In difesa di Hughes, è intervenuto il manager del Manchster United Alex Ferguson: “E’ una cosa che  non si discute, il comportamento è stato inaccettabile – ha dichiarato Sir Alex – Non importa se tu abbia perso 20 partite o solo due. C’è un modo per trattare le persone, ma il Natale sembra aver tirato fuori il peggio dai dirigenti”.  Conclude poi Ferguson: “Ha fatto un gran lavoro con il Galles, e non era facile, un gran lavoro con il Blackburn ed era l’uomo giusto per il Manchester City”.

Per quanto riguarda Mancini invece, a dargli il benvenuto in Inghilterra ci ha pensato il tecnico del Chelsea Carlo Ancelotti, un altro italiano arrivato da poco nel regno di Sua Maestà ma già diventato beniamino dei tifosi dei Blues: “Roberto è un amico – dichiara Ancelotti al Daily Mirror – abbiamo giocato insieme in Nazionale vent’anni fa e abbiamo sempre avuto un buon rapporto, anche E’ stato mio avversario all’Inter quando allenavo il Milan e ha fatto un ottimo lavoro. E’ vero, è giovane, ma ha già un sacco di esperienza”.

Francesco Mancuso