Microsoft perde in appello: Word bandito dagli USA

microsoft_tMicrosoft non potrà più vendere negli Stati Uniti Word 2003, Word 2007 e prodotti simili. La Corte Occidentale del Texas ha stabilito un’ingiunzione permanente (permanent injunction) nei confronti del colosso statunitense a causa della violazione di brevetti riguardanti i file XML (custom).

La canadese i4i, infatti, ha già dimostrato in Canada di avere pieno diritto sull’XML. Il giudice Leonard Davis, quindi, non ha potuto far altro che proibire a Microsoft di vendere qualsiasi soluzione Word “che abbia la capacità di aprire file XML, DOCX o DOCM che contengono XML custom”. Oltre all’ingiunzione, sono stati comminati 277 milioni di dollari complessivi per danni e interessi.

Custom XML dovrà cessare di essere parte della suite Office entro l’11 gennaio 2010, per non incorrere nello stop alle vendite di Word. Ovviamente Microsoft potrà intervenire per aggiornare il software ed evitare il bando. Word, ad esempio, potrebbe essere privato degli elementi XML elaborati da Microsoft a meno che non si intraprenda la via del patteggiamento con i4i e decidendo dimpagare le royalty per il brevetto.

Eleonora Teti