Home Sport Calcio – Roma, parla Ranieri: “Proveremo a essere l’anti Inter”

Calcio – Roma, parla Ranieri: “Proveremo a essere l’anti Inter”

Claudio Ranieri, 58 anni
Claudio Ranieri, 58 anni

E’ un Natale molto piacevole quello che si passa in casa Ranieri. L’allenatore testaccino, infatti, dopo un inizio difficile sulla panchina della Roma (dopo aver sostituito Spalletti alla seconda giornata), è riuscito a far crescere di rendimento la sua squadra, fino a portarla al 4° posto a due soli punti dalla Juventus.

Proprio quella Juventus che l’aveva esonerato l’anno passato a due giornate dal termine, e che ora attraversa un periodo di grande crisi. Ma Ranieri non è tipo da rivincite: “E’ un peccato per la Juve, a Torino io ed il mio staff avremmo potuto fare di più. I dirigenti volevano a tutti i costi Diego, ma io l’avevo sconsigliato perchè con il suo acquisto avremmo dovuto ridisegnare la squadra sotto l’aspetto tattico, cancellando così due anni di lavoro impostato sul 4-4-2″.

Tornando alla sua Roma, il tecnico giallorosso non si stupisce affatto del buon momento dei suoi: “Questa è una squadra composta da ottimi giocatori, e remano tutti nella stessa direzione. Ero certo che saremmo riusciti ad uscire dal momento di difficoltà iniziale. Ricordiamoci che nel 2008 questi stessi ragazzi sono stati ad un passo dallo scudetto”.

Pochi giorni fa il neo direttore generale Gian Paolo Montali aveva parlato di tricolore come obiettivo da raggiungere in un paio d’anni. Ranieri predica calma: “Mi piacciono le persone positive, ma dobbiamo stare attenti a non illudere i nostri tifosi. Qui a Roma le pressioni sono altissime, la gente prova per la propria squadra emozioni raddoppiate rispetto alle altre città. E’ comunque vero che stiamo facendo bene, e dopo la sosta cercheremo di continuare sugli stessi binari. A inizio stagione abbiamo perso tanti punti preziosi, sarà difficile raggiungere il primo posto. Comunque noi ci proveremo, sarebbe bello essere l’anti Inter già da quest’anno“.

Il mister della Roma svela un piccolo sogno nel cassetto: “Un giorno mi piacerebbe allenare una Nazionale. Sarebbe un’esperienza completamente diversa da quella di allenatore di una squadra di club. Ma sia chiaro che voglio restare a Trigoria ancora per molti anni”.

A proposito di Nazionale, Ranieri vede gli azzurri di Marcello Lippi come favoriti per la rassegna in Sudafrica: “I Campionati del Mondo? I favoriti sono sempre i campioni uscenti, quindi in questo caso l’Italia, che deve difendere il titolo. Certo, sullo stesso piano dobbiamo mettere Brasile e Spagna: i verdeoro di diritto per lo squadrone che hanno, gli spagnoli per la maturità che hanno acquisito negli ultimi anni”.

Pier Francesco Caracciolo