Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Strage di Viareggio: ultimo saluto ad Elisabeth

Strage di Viareggio: ultimo saluto ad Elisabeth

strage_viareggio_n(2)_230x230

Si sono svolti ieri mattina i funerali di Elisabeth Guadalupe Silva, 35 anni, originaria dell’Ecuador. Ultima vittima del disastro ferroviario che il 29 giugno scorso distrusse la stazione di Viareggio. Al momento dell’esplosione, la donna si trovava in un appartamento di via Ponchielli che condivideva con tre marocchini e una sua connazionale, tutti morti a causa delle ustioni. L’ ecuadoregna era in Italia dal 2008 con regolare permesso di soggiorno e faceva la baby sitter.

 

Nella chiesa di Sant’Antonio, gremita di fedeli e di autorità civili e militari, con rappresentanti della Regione, della Provincia di Lucca e dei Comuni della Versilia, é stata celebrata la funzione religiosa per l’ultimo saluto a Elisabeth prima della partenza per il suo paese natale, dove ad attenderla ci saranno i due figli, i genitori e i parenti più stretti. Nell’omelia il parroco della chiesa di Sant’Antonio ha chiesto giustizia per questa strage: “Siamo qui per trovare luce e comunione di vita, è morto il corpo ma lo spirito di Elisabeth è vivo“. Stessa sete di giustizia anche per la sorella Marilena, che dal pulpito ha ringraziato tutti coloro che in questi lunghi mesi sono stati vicini a lei ed ai fratelli: “A nome nostro e di queste vittime innocenti spero che venga fatta giustizia, quella vera però, non una giustizia fatta tanto per fare. Non è possibile che tra le mura domestiche si possa perdere la vita senza conoscerne i motivi“.

Nel frattempo, è forte lo sgomento una volta appresa la notizia che martedì, un treno in transito a Grosseto e passato poche ore prima proprio per Viareggio, ha rischiato di generare un’altra tragedia simile a causa delle fiamme e dell’alta temperatura.

Paolo Piccinini