Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Ultime notizie di Economia Previsti aumenti e rincari delle tariffe nel 2010

Previsti aumenti e rincari delle tariffe nel 2010

rincari tariffeA partire dal 1 Gennaio 2010, secondo le previsioni di Adusbef e Federconsumatori, è previsto un vero e proprio salasso che si tradurrà in un esborso di 596 euro a famiglia fra aumenti dei trasporti e delle rate dei mutui, bollette del gas e dell’acqua, e costi del carburante. «Non è vero – sostengono i presidenti Elio Lannutti e Rosario Trefiletti – che la Finanziaria appena approvata non abbia aumentato le tasse, come hanno affermato il ministro Tremonti e il presidente del Consiglio Berlusconi, perché ci sono circa 120 euro di nuovi balzelli che graveranno sulle spalle di ogni famiglia»

In particolare, spiegano le due associazioni dei consumatori, ogni famiglia pagherà 130 euro in più (+15%) per le Rc Auto; 65 euro in più per le tariffe aeroportuali ; 55 euro in più per ogni ricorso al giudice di pace per multa; 28 euro in più per la bolletta della luce; 18 euro in più per l’acqua; 65 euro in più per prendere un treno; 35 euro in più per la Tarsu; 30 euro in più per i servizi bancari; 80 euro in più per le rate dei mutui e 90 euro in più per i carburanti. Il totale è, appunto, 596 euro di cui 120 «di nuovi balzelli».

Tra questi, le due associazioni citano le «anticipazioni tariffarie di 3 euro a passeggero su ogni singolo biglietto aereo a favore dei gestori aeroportuali» contenute nel comma 200 della Finanziaria, oltre al «contributo unificato pari a 103,3 euro a carico dei lavoratori licenziati che fanno ricorso in Cassazione» contenute nel comma 215 e ai circa 38 euro «a carico di quei cittadini che “osano fare ricorso” contro le multe per alta velocità (autovelox)»

Daniele Vacca