Astronomia: ricercatori italiani scoprono l’elisir di giovinezza delle stelle

ROMA – Scoperto l\’elisir di giovinezza delle stelle. Una ricerca italiana è riuscita a spiegare perché alcunedi esse si mantengano bambine nonostante si trovino in regioni della Via Lattea popolate soltanto da stelle molto anziane. Lo studio, pubblicato su Nature, è stato condotto dall\’università di Bologna. Il segreto sembrae risiedere  in due meccanismi, molto diversi fra loro ma ugualmente validi. In ogni caso è sempre una coppia di stelle anziane a combinarsi in modo da ringiovanire e assumere l\’aspetto delle cosiddette stelle vagabonde blu. E\’ come vedere dei bambini in una foto di gruppodi un ospizio per anziani. Viene spontaneo chiedersi cosa ci facciano lì, spiega Francesco Ferraro, alla guida del gruppo di ricerca del quale fa parte l\’osservatorio di Bologna dell\’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf). Le due stelle anziane possono entrare in collisione, fondendosi tra loro. Oppure possono ringiovanire per una sorta di cannibalismo: una delle due risucchia l\’altra fino a divorarla del tutto. In entrambi i casi il risultato è una stella di energia e dimensioni maggiori e dall\’aspetto decisamente più giovane.

La prova è arrivata da una serie di immagini ad alta risoluzione catturate dal telescopio spaziale Hubble nel cuore di Messier 30 (M30), un affollatissimo sistema stellare di forma sferica (ammasso globulare) che si trova alla periferia della Via Lattea, a 28.000 anni luce dalla Terra, popolato da circa 600.000 nate circa 13 miliardi di anni fa. E\’ qui che sono state osservate due tipi di vagabonde blu, alcune più calde e meno luminose, altre più fredde e brillanti, spiega Giacomo Beccari dell\’Agenzia Spaziale Europea (Esa). Differenze dovute proprio alla diversa origine: le più calde sarebbero nate da collisioni, le più fredde da trasferimenti di materia ancora in corso. Si sono inoltre formate in tempi relativamente recenti, circa due miliardi di anni fa, quando nel nucleo dell\’ammasso globulare sono accaduti eventi catastrofici dovuti al fortissimo aumento della densità del nucleo. La giovinezza di una stella corrisponde al periodo in cui ha sufficiente idrogeno per mantenere temperatura e luminosità costanti. Se la riserva di idrogeno si rinnova, la stella ringiovanisce ed è questo che probabilmente accade in seguito agli episodi di collisioni o cannibalismo: entrambi portano alle stelle nuovo combustibile.