Home Cultura Cinema: l’undicesima edizione del Festival europeo di Lecce sarà dedicata a Carlo...

Cinema: l’undicesima edizione del Festival europeo di Lecce sarà dedicata a Carlo Verdone

verdoneIl cinema di Verdone approda al Cityplex Santalucia di Lecce. Questa volta non si tratta, però, di una nuova pellicola dell’attore, ma della XXI edizione del Festival del Cinema Europeo di Lecce, in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia, in programma nella città salentina dal 13 al 18 aprile 2010.

La sessione di quest’anno sarà dedicata alla proiezione di film di Verdone, una mostra fotografica e un volume monografico a cura di Enrico Magrelli. La novità maggiore sarà l’introduzione di un premio cinematografico in nome di Mario Verdone, padre di Carlo, che sarà consegnato ogni anno a un autore meritevole della cinematografia italiana.

Giudicato Festival di Interesse Nazionale dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, ideato e organizzato dall\’Associazione Culturale \’Art Promotion\’, l’evento è patrocinato dal Parlamento Europeo, dal Comune di Lecce, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali-Direzione Generale Cinema, dalla Regione Puglia, dalla Provincia di Lecce, dal Centro Sperimentale di Cinematografia, dal Sncci, dal Sngci, dalla Fipresci, dall\’Apulia Film Commission, dal Cnc, dall\’Aiace Nazionale, dall\’Agenzia per il Patrimonio Culturale Euromediterraneo, dall\’Apt e della Camera di Commercio della Provincia di Lecce; fa parte, inoltre, dell\’Associazione Festival Italiani di Cinema e del Circuito CineNet Festival.

Verdone ha dichiarato all’Agi di aver accettato con entusiasmo l’invito al festival. “Il fatto di esser stato preceduto da colleghi autorevoli, italiani ed internazionali – spiega in comico romano – mi rende orgoglioso nel partecipare ad una Rassegna che anno dopo anno punta,con rigore e serietà, non solo ad un approfondito confronto tra autore e pubblico ma a tener sempre viva la memoria storica del cinema italiano e non solo”.

Verdone ha poi spiegato la scelta di indire un premio in memoria del padre, condivisa con i fratelli Luca e Silvia, ricordando la sua cura “nella scoperta di artisti di talento non solo nel cinema ma nel mondo dell\’arte in generale. E i suoi numerosi saggi e scritti lo dimostrano ampiamente”.

Loredana Spedicato