Home Spettacolo Grande Fratello: polemiche in Spagna per un reality con bambini

Grande Fratello: polemiche in Spagna per un reality con bambini

telecincoDal 23 dicembre la nota rete televisiva spagnola Telecinco, ha inaugurato un nuovo reality, in cui i protagonisti sono dei bambini.

In Dejadnos Solos (lasciamoli soli) i concorrenti sono 10 bambini e 10 bambine che per 10 giorni vivranno in due classiche case da Grande Fratello, una per ogni sesso. I 20 bambini saranno spiati -senza saperlo- da una telecamera, 24 ore su 24. Le immagini che vengono catturate dalle telecamere riguardano sopratutto il comportamento dei piccoli dinazi alle faccende quotidiane, come ad esempio cucinare o lavare i piatti.

La presenza di fatto di due distinti reality, uno con bambini e uno con bambine, mette in risalto la differenza di approccio tra i due sessi nelle faccende di casa: i maschi più pigri e le femminucce già in grado di preparare da mangiare.

Rispetto poi al grande fratello dei grandi ci sono delle differenze: nessun premio, nessuna nomination e chiamente nessun televoto da casa.

Quello che è stato ribattezzato come il Grande fratello dei piccoli ha suscitato subito un vespaio di polemiche, con l\’intervento polemico di alcuni esperti che hanno messo in risalto come qeusto genere di programmi violi l\’intimità dei bambini e favorisca la loro dipendenza dall\’immagine che ognuno dà di se stesso. Il prestigioso giornale spagnolo El Mundo si è chiesto se non sia l\’ora, alla luce di questo format, di un dibattito sui limiti etici che la televisione dovrebbe avere. La polemica quindi su questo format di Telecinco è destinata ad arrovenatarsi nei prossimi giorni. Ma si tenga presente che i bambini che sono entrati nella casa, hanno avuto l\’autorizzazione ( e si spera solo quella e non anche un incentivo) dei genitori.

Per quanto riguarda poi la possibilità che questo format sbarchi anche in Italia, si considerino solo due particolari: Telecinco è di proprietà del gruppo Mediaset e spesso ciò che questa rete spagnola trasmette,poi viene riproposto in Italia.

Enzo Lecci