Windows 7, ecco i magnifici sette…difetti

windows_7_difetti_problemiSin dai primi rilasci ad oggi, il nuovo sistema operativo di Microsoft, Windows 7, ha raccolto pareri positivi, ma come ben si sa, nessuno è perfetto. Sul sito Pcworld.com è stato condotto un sondaggio riservato ai nuovi utenti di sette ed ecco che è emersa insieme alle novità, la lista dei 7 difetti trovati nel nuovo sistema operativo. Vediamo quali sono e quanti sono comuni a quelli che avete riscontrato.

In primo luogo mancano alcuni programmi storici come Messenger, Live Mail e Movie Maker. O non li avete mai usati e quindi penserete chissenefrega oppure dovrete scaricarli a parte tramite il pacchetto Windows Live essentials.

In secondo luogo un problema che potrebbe farvi uscire qualche soldino. Sette non supporta stampanti e altri dispositivi come le webcam che siano ormai datati. Se queste vostre periferiche hanno già qualche anno dovrete controllare se i drivers siano implementati. Altrimenti non potranno essere supportati.

Numero 3: nuova interfaccia. Questo significa sicuramente nuovo sistema di gestione dati e scrivania per migliorare le prestazioni e le modalità d\’uso facilitando il tutto, ma prima dovremo farci l\’abitudine in quanto l\’interfaccia grafica è stata abbastanza modificata.

Nessuna novità dal fronte virus, anzi. Una ricerca ha evidenziato come WIndows 7 sia infettabile da 8 virus su 10, quindi mettiamoci l\’anima in pace, installiamo un buon antivirus e speriamo di non essere mai bersagliati. Tuttavia il rischio c\’è e sempre ci sarà per ogni tipo di sistema operativo.

Uno dei problemi più grandi ha riguardato proprio l\’installazione. Schermate nere, malfunzionamenti, continui riavvii. Ecco a cosa sono andati incotro molti utenti, specialmente se hanno fatto l\’upgrade da Xp.

Per ovviare a tutto direte voi chiamiamo l\’assistenza. Ecco l\’altro problema. Tantissime lamentele in giro nei forum e simili a riguardo dell\’assistenza clienti, insufficente e poco efficiente.

Ultimo problema, ma sicuramente non ultimo nel contenuto: i prezzi. Molti si sono posti il seguente quesito: Perchè Linux è gratuito, il nuovo Mac costa 30 dollari e le licenze di WIndows 7 vanno dai 100 ai 300 dollari?

Giuseppe Greco