Ascolti Tv 2009:Annozero e Ballarò su tutti

A dispetto di programmi diventati ormai cult,nel bene e nel male, come il “grande fratello” e i vari altri reality che popolano e spopolano in tv, il vero boom d’ascolti televisivi dell’anno che si sta per chiudere l‘hanno fatto i programmi giornalistici di approfondimento, soprattutto dei temi politici.

AnnoZero,  di Michele Santoro e Marco Travaglio, in prima serata al giovedì raccoglie una media di spettatori appena inferiore ai 5 mln e mezzo a puntata (21,18 % di share). La punta  ( 7.3 mln) viene toccata il primo Ottobre , quando sull’onda del caso escort- D’addario  che ha visto protagonista Silvio Berlusconi, ospite in studio è stata proprio Patrizia D’addario.

A ruota segue Ballarò, di Giovanni Floris,col 16,18% di share a puntata. da tenere conto in questo caso anche la rete sulla quale il programma è trasemsso, Rai 3, non esattamente lo stesso palcoscenico di cui può godere AnnoZero.

Porta a Porta (rai 1) di Bruno Vespa, stacca in ascolti Matrix di Alessio Vinci,l’ex CNN che ha preso il posto di Enrico Mentana alla guida della trasmissione di Canale 5. Lo share di Vespa rimane, come l’anno scorso, circa al 17%, ma aumenta di molto il divario con Matrix.

Nonostante le manifeste differenze tra panorami mediatici come quelli di rai e mediaset e una piccola seppur consolidata realtà come “la7”, i programmi di approfondimento di quest’ultima “subiscono” quest’anno un grosso aumento di ascolti. In evidenza il + 30% per “otto e mezzo“, l’incredibile  + 77 % de “l’infedele” di Gad Lerner“. + 11% anche per “exit” con la brava quanto avvenente  Ilaria D’amico e + 37% per “ndp” di Antonello Piroso. Risultati questi che farebbero impaurire qualsiasi direttore di palinsesto, se fossero ottenuti su un canale con ascolti giornalieri pari a quelli dei due colossi televisivi.

Angelo Sanna