Home Spettacolo

Roger Waters riporterà in scena “The Wall”, il capolavoro dei Pink Floyd?

CONDIVIDI

Una indiscrezione sta da alcune settimane tenendo in fibrillazione i sempre numerosi fans dei Pink Floyd, il leggendario gruppo rock inglese di David Gilmour e Roger Waters. Dopo lo straordinario successo di pubblico che proprio Waters ha ricevuto nel corso del suo recente The Dark Side Of The Moon Tour – 120 concerti in ogni parte del mondo, tra il 2006 e il 2008 – il bassista, cantante e compositore dei Pink Floyd sembra intenzionato a tornare presto in tournée.

Dopo aver riportato in auge come solista l’album capolavoro del gruppo, datato 1973 e ancora oggi nel Guinness dei primati in fatto di vendite, Roger Waters sembra voler portare in tour un’altra indimenticabile pietra miliare della band britannica: The Wall. Doppio album che ha da poco “festeggiato” i suoi 30 anni di vita, The Wall rimane a tutt’oggi una delle opere che più ha influenzato la storia della musica moderna, con le sue tematiche di forte impatto, le sue melodie graffianti e con molti brani – come Comfortably Numb, Hey You e Another Brick In The Wall – rimasti nel cuore di generazioni di appassionati.

Secondo Mark Fenwick, manager e amico dell’artista, dopo alcuni tentennamenti Waters si starebbe convincendo ad intraprendere questo nuovo passo della sua carriera musicale, che potrebbe vedere la luce nel corso del 2010 o del 2011. In attesa dell’ufficialità della notizia, non si è fatto attendere un commento in proposito da parte di Nick Mason: il batterista dei Pink Floyd, unico membro sempre presente nella line-up del gruppo dal 1965, sembra entusiasta dell’idea e ha dato la sua disponibilità a partecipare all’eventuale tournée, anche se solo in qualità di “ospite” in alcuni concerti.

Daniele Ciprari