Scudo fiscale: Tesoro, grazie a manovra rimpatriati 95 milioni

Lo scudo fiscale ha portato sinora al rimpatrio di 95 miliardi di euro; di questi il 98% è costituito da rimpatri effettivi in Italia.

E’ quanto si legge in una nota del Ministero dell’Economia. Per viale XX Settembre si tratta di “numeri che marcano uno straordinario successo, segno di forza della nostra economia e di fiducia nell’Italia. E anche di intelligenza”.

L’operazione è in linea, dunque, con gli orientamenti dei principali Paesi del G20, in un’ottica di lotta ai paradisi fiscali. “Portare o tenere i soldi nei paradisi fiscali – continua la nota – non conviene più, né economicamente né fiscalmente. Il rendimento è minimo, il rischio è massimo”.

L’ultimo termine di  riapertura delle operazioni di rimpatrio con maggiorazioni di aliquota è fissato ad aprile 2010. Unica alternativa “in tutti i Paesi G20 – conclude la nota – è costituita solo dall’applicazione delle nuove e molto efficaci norme antievasione.”

Loredana Spedicato