Cinema, Asia Argento versione regista critica il cinema italiano:”Qui non si sperimenta”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:49

Asia Argento è tornata da Hollywood in Italia ed è stata a Capri per ritirare l’Art Award. Nell’occasione ha confermato il suo prossimo progetto da regista che la vede dirigere il remake di ‘Ryoju – Il fucile da Caccia’ di Inoue Yasushi, stavolta ambientato in Italia con attori americani. Asia ha dichiarato che tornare in Italia, professionalmente parlando, è una sfida perchè è più facile girare un film negli States che nel Belpaese.

Esistono già due versioni di questo racconto del ’49, con cui il famoso autore vinse il premio Akutagawa, il Pulizer giapponese, ma la Argento ha detto di non aver visto queste produzioni per non esserne influenzata. Inoltre il ritorno in patria è anche un’occasione per stare un poì di più vicini alla propria famiglia. Come ben sappiamo lei ha una personalità forte e non le manda certo a dire, infatti il cinema italiano è stato il bersaglio prescelto per una forte, ma anche veritiera, critica alla scena cinematografica attuale. “Nel nostro cinema quando si trova una formula la si ripete all’infinito, il cinema di ricerca, che non vuol dire noioso, da noi non esiste e quindi questo è un momento propizio per farlo. Bisogna sperimentare di più.”

Nei panni di attrice, Asia Argento sarà protagonista di “Diamond 13” in compagnia di Gerard Depardieu. Questa sarà la terza pellicola che vedrà insieme la bella Asia, con l’attore francese.

Giuseppe Greco

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!