Grande Fratello 10: si scatena il finimondo. Per un soffio si evita il pestaggio

Il salumiere Mauro innesca una rissa gigantesca nella casa di Cinecittà. Il tutto nasce da alcuni ammiccamenti e gesti osceni a sfondo sessuale di Mauro nei confonti di Carmela. La bella ragazza sicula scoppia in lacrime, non prima di aver tentato di scalciare l’autore del gesto, e viene prontamente consolata da Alberto e Mara.

Mauro a quel punto raggiunge Massimo, spegandogli l’accaduto. Pit, apparentemente calmo, redarguisce Mauro ma, nel momento in cui George entra nella stanza, cambia atteggiamento e diventa molto più aggressivo con Mauro. Scoppia dunque una lite tra Mauro e George, con Massimo a soffiare sul fuoco.

Il tutto poi sembra rientrare nella normalità e i toni della litigata scendono. Poi all’improvviso nuove urla svegliano la casa. Sono George e Mauro che quasi arrivano a mettersi le mani addosso. I due vengono separati da alcuni condomini, Massimo compreso, prima che scoppi una violenta rissa.

Dopo tutto questo marasma suona grottesca l’uscita di Carmela che dichiara che Mauro non le avrebbe fatto nulla.

Dunque? A che pro innescare una quasi rissa? Mauro ha fatto qualcosa di grave oppure era solo uno scherzo? E Massimo perchè ha mostrato due facce diverse, cambiando atteggiamento all’arrivo di George?

Maggiori dettagli non appena saranno disponibili on-line le immagini dell’accaduto.

Valeria Panzeri