Uomini e donne: tra Marco Stabile e Lucia Marranzano sguardi di fuoco e attrazione in discoteca

width=127Il rapporto tra l\’ex tronista di Uomini e Donne Marco Stabile e la sua corteggiatrice storica Lucia Marranzano continua ad avere i riflettori puntati addosso.

Sembra che dopo le telacamere delle esterne di Uomini e Donne, a immortalare le evoluzioni della particolare amicizia sussistente tra Marco Stabile e Lucia Marranzano, saranno le colonne del pettegolo giornale Visto.

Visto già ai primi di Dicembre, come documentato da questa testata giornalistica, aveva parlato di un probabile ritorno di fiamma tra il tronista e la sua vecchia corteggiatrice, favorito dal fatto che i due fossero in contatto con la medesima agenzia che organizza serate per i reduci che si son fatti le ossa nei reality alla Uomini e Donne.

Erano gli inizi di Dicembre. Nell\’arco di un mese Visto torna a parlare di Marco Stabile e Lucia Marranzano, i quali si sarrebero avvicinati così tanto (anche perchè è passato un mese e le cose in un mese si evolgono e crescono), da lasciare intendere un probabile fidanzamento.
Voci certe chiaramente non ce ne sono, anche perchè senza la necessaria suspence, Marco e Lucia finirebbero ben presto di far parlare dello loro gesta.
In ogni caso, secondo Visto, i due si sarebbero incontrato nella discoteca Tocqueville, ma per puro caso, scambiandosi sgardi molto intesi.

Incalzati dalle domande di Visto, l’ex tronista siciliano ha poi riconosciuto che con Lucia Mrazzano ci stiamo conoscendo sempre meglio. Una considerazione che lascerebbe intendere un probabile fidanzamento, subito però scarato dallo stesso Marco per il quale con l’ex corteggiatrice ci stiamo conoscendo a poco a poco.
In poche parole Marco Stabile e Lucia Marranzano si piaccciono, si cercano, sono gelosi degli altri e provano una forte attrazione. Le premesse per una storia quindi ci sono come loro stessi dicono, ma forse per l\’ufficialità meglio aspettare ancora un paio di mesi. Il motivo dell\’ attesa lo lasciamo alla vostra fantasia.

Enzo l.