Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica Puglia: Emiliano ritira la sua candidatura a governatore

Puglia: Emiliano ritira la sua candidatura a governatore

Colpo di scena nella corsa alla carica di governatore della Puglia in vista delle Elezioni Regionali 2010. Uno dei possibili candidati del Partito Democratico – il sindaco di Bari Michele Emiliano – si chiama fuori, rinunciando alla sfida delle primarie contro l’attuale presidente della Regione Nichi Vendola, esponente di Sinistra e Libertà.

Dopo le polemiche delle ultime settimane, Emiliano espone le ragioni del suo dietrofront: “Senza la modifica alla legge elettorale regionale non si può fare nulla; nessuno può costringermi a candidarmi contro l’interesse di Bari. La mia generosità – prosegue ancora il sindaco nella sua lettera – trova un ostacolo, costituito dal mio dovere verso la città di Bari. Non si può interrompere una amministrazione senza almeno un anno di preavviso.

Non manca però una stoccata diretta a Vendola, colpevole – secondo Emiliano – di ritenere la sua candidatura più importante delle prospettive politiche eventualmente alternative. In parole povere, di quella alleanza con l’UDC considerata necessaria ai fini dell’affermazione elettorale e che rischia di venir meno. “Questa forza politica (l’UDC) chiede al centrosinistra una candidatura diversa, sostiene ancora il sindaco di Bari.

Opinione condivisa anche dal vice segretario nazionale del PD, Enrico Letta, secondo il quale per vincere è necessario aprire non solo all’UDC ma anche all’Italia dei Valori, due partiti che “dicono entrambi no a Vendola”. Quest’ultimo capitolo della travagliata scelta del candidato governatore in Puglia ha intanto già fatto rinviare la riunione, prevista inizialmente per oggi, dei vertici locali del partito.

Daniele Ciprari