Carabinieri fermano ubriaco alla guida: chiama l’avvocato, ed è ubriaco anche lui.

E’ successo a Peschiera del Garda, in provincia di Verona e sulle rive dell’omonimo lago. Un uomo di origine sarda è stato sottoposto al controllo dell’etilometro da parte di una pattuglia dei Carabinieri; l’individuo è risultato positivo al test, con valori 4 volte superiori al limite consentito ( o,5 g/l).

In casi come questo i provvedimenti sono il ritiro immediato della patente, l’affidamento del veicolo ad un altra persona, in grado di condurlo e la nomina di un legale difensivo (oltre ovviamente la decurtazione dei punti e la sanzione economica). Cosa quest’ultima immediatamente perpetrata dal soggetto fermato.

L’avvocato giunto sul posto sembra abbia tenuto comportamenti talmente strani da insospettire gli stessi Carabinieri, che hanno sottoposto anch’egli al test per la rilevazione della quantità di alcool nel sangue.Come volevasi dimostrare , i valori riscontrati sono stati  molto simili a quelli del suo cliente. L’avvocato ha subìto la stessa sorte dell’uomo che era corso ad aiutare, e sono dovute giungere sul posto le rispettive mogli , le uniche a poter guidare, per far si che potessero tornare a casa.

Angelo Sanna