Milan, incognita Beckham

Da qualche giorno David Beckham è tornato ad essere un giocatore del Milan. Il centrocampista inglese, un anno fa esatto, iniziava la sua prima avventura in rossonero. Ancelotti gli aveva subito dato grande fiducia, schierandolo addirittura nella prima occasione utile, contro la Roma all’Olimpico.

Ancelotti non è più l’allenatore del Milan e bisognerà vedere se Leonardo si fiderà altrettanto del 35enne di ritorno dai Galaxy. Lo scorso anno Beckham era sempre stato schierato a centrocampo, defilato sulla fascia destra, esattamente come ai gloriosi tempi del Manchester Utd. Adesso c’è chi sostiene che Leonardo potrebbe schierarlo diversamente. Come terzino destro? L’ipotesi sembra un po’ azzardata, visto che i rossoneri sono già una squadra sbilanciatissima in avanti e certo Beckham non sarebbe un esterno di copertura.

Di certo per David non sarà facile trovare spazio nello schema attuale di Leonardo. Al centro del campo, infatti, il titolare è Pirlo. Sulla fascia destra si è ben comportato Pato, mentre dietro a Borriello ha giostrato Seedorf, con ottimi risultati. Insomma, allo stato attuale, Beckham è un rincalzo di lusso, certo utilissimo per il prosieguo della stagione. Con Leonardo, però, mai dire mai. E allora Beckham terzino o a fianco di Pirlo è sì difficile, ma non utopistico. Con buona pace degli equilibri tattici.

Gianni Monaco