Attentato volo Delta:da Barack Obama accuse ad Al Quaeda Yemenita

Si sapeva già,ma ancora la posizione ufficiale del governo degli Stati Uniti non era stata resa nota; In un comunicato ufficiale fatto dalle Hawaii dove il presidente degli Stati Uniti si trova in vacazna con la famiglia, Obama ha pubblicamente attribuito la responsabilità del fallito attentato sul volo Amsterdam-Detroit alla cellula terroristica di Al Quaeda di stanza nello Yemen.

Noi sappiamo che veniva dallo Yemen, un paese in preda a una grande povertà e a insurrezioni sanguinose. Risulta che abbia aderito a una branca affiliata ad Al Qaida e che questo gruppo della penisola araba l’abbia addestrato, equipaggiato con gli esplosivi e diretto per l’attacco a questo aereo in rotta verso l’America“, ha dichiarato Obama.

Il Presidente americano ha altresì fatto presente che tutte le persone coinvolte in questa azione terroristica ne dovranno rispondere alla nazione.

Intanto nuovi particolari inquietanti vengono alla luce: Umar Faruk Abdulmutallab avrebbe fatto un’ultima telefonata a suo padre prima di compiere quel che pensava essere il suo ultimo gesto, senza ovviamente esplicitarne il motivo, avrebbe detto al padre ( un banchiere di Londra) appunto che quella sarebbe stata la sua ultima telefonata,quest’ultima tra l’altro sarebbe stata fatta dallo Yemen.

Per quanto riguarda le polemiche sulla ( in) sicurezza delle misure anti-terrorismo, Martedì prossimo si terrà un vertice alla Casa Bianca in cui potrebbero saltare alcune poltrone; Nella bufera il Ministro della sicurezza Janet Napolitano e Dennis Blair,quest’ultima figura “nata”, dalla tragedia dell’ undici Settembre 2001 apposta per contrastare gli attentati terroristici. Blair sarebbe il responsabile anche delle comunicazioni tra la Cia e gli altri enti responsabili della sicureza U.S.A., comunicazioni che non avverrebbero, visti anche i ripetuti avvertimenti, provenienti da fonti diverse sulla pericolosità dell’attentatore al volo Amsterdam-Detroit.

Angelo Sanna